/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | sabato 18 agosto 2018, 12:27

Sanremo: giornata di lutto nazionale per le vittime di Genova, alcune serrande abbassate e poche persone alla diretta dal teatro Ariston

In provincia di Imperia, a poco più di 150 km di distanza daila cerimonia funebre, le amministrazioni comunali hanno deciso di rispettare il lutto nazionale annullando tutti gli eventi in programma per la giornata odierna. Invece, ad esempio a Vado Ligure, nella provincia di Savona, il Comune si è distinto chiedendo ai cittadini di partecipare ad una cerimonia pubblica di cordoglio.

Sanremo: giornata di lutto nazionale per le vittime di Genova, alcune serrande abbassate e poche persone alla diretta dal teatro Ariston

Anche alcuni commercianti di Sanremo hanno deciso di partecipare al lutto nazionale nella giornata dei funerali di stato per le vittime del crollo del ponte Morandi a Genova.  41 le persone che hanno perso la vita su un viadotto dove tutti da Ventimiglia a La Spezia si sono trovati almeno una volta a transitare con la propria auto (LEGGI LA NOTIZIA QUI). 

In provincia di Imperia, a poco più di 150 km di distanza daila cerimonia funebre, le amministrazioni comunali hanno deciso di rispettare il lutto nazionale annullando tutti gli eventi in programma per la giornata odierna. Invece, ad esempio a Vado Ligure, nella provincia di Savona, il Comune si è distinto chiedendo ai cittadini di partecipare ad una cerimonia pubblica di cordoglio.

Dal punto di vista dei privati invece la Confcommercio aveva chiesto ai suoi associati, su scala provinciale, di abbassare le serrande a metà vetrina oppure di spegnere le luci durante l’inizio dei funerali. Qualcuno ha recepito il messaggio, in particolare nel centro di Sanremo, dove diverse attività, compresi alcuni franchising delle grandi marche, qualche bar, hanno scelto di aderire all’iniziativa. Per spiegare la decisione c’è anche chi ha affisso dei cartelli. Un gesto sentito in una mattinata di grande lavoro per i negozi, essendo giorno di mercato settimanale e trovandoci in alta stagione. 

In mezzo a tutto questo anche la decisione presa dalla famiglia Vacchino di non chiudere il cinema e non rinunciare agli spettacoli teatrali (di ieri sera ndr) ma di trasmettere la propria vicinanza ed il cordoglio di fronte a questa tragedia con un segno concreto. Per questo stamattina la sala Ariston dell’omonimo teatro era aperta al pubblico, per mostrare, gratuitamente la trasmissione in diretta dei funerali di stato, in onda sulla Rai. In sala non c’erano molte persone ma all’ingresso è stato registrato un considerevole via vai. 

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore