/ Attualità

Attualità | 17 agosto 2018, 07:14

Sanremo: per l'Assunzione, oltre un milione di telespettatori per la Messa celebrata al Santuario della Madonna della Costa

La solennità della cerimonia religiosa è legata alla tradizione dei Consoli del Mare.

Il Vescovo della Diocesi di Ventimiglia Sanremo, Antonio Suetta

Il Vescovo della Diocesi di Ventimiglia Sanremo, Antonio Suetta

Con oltre 1 milione 300mila spettatori, pari al 18,6% di share, la Santa Messa di del 15 agosto, in onda dal Santuario della Madonna della Costa di Sanremo su Raiuno è stato il programma più visto della fascia oraria. Un dato significativo nella giornata in cui si celebra l'Assunzione di Maria in cielo e che per la città dei fiori ha un'importante valenza che si lega all'antica tradizione dell'investitura dei consoli del mare. 

Per questo le autorità civili e militari, con il Sindaco Alberto Biancheri in testa, hanno compiuto il loro pellegrinaggio alla Madonna della Costa. Ad attendere i rappresentanti delle istituzioni, alle porte del Santuario c'era il Vescovo della Diocesi di Ventimiglia-Sanremo, Antonio Suetta, insieme al Rettore don Giuseppe Puglisi ed alle consorelle della Confraternita.

All'interno dell'edificio sacro si è svolta la cerimonia di consegna delle medaglie ai nuovi consoli del mare. Quest’anno sono stati proclamati Consoli: Gina Zaoli, presidente del Circolo velico Capo Verde; Vittorio Depaulis, Tenente di Vascello Medico della Marina Militare; Giuseppe Bonelli, Capitano di Vascello della Guardia Costiera. Come vuole la tradizione di questo simbolico momento, la preghiera del marinaio ha concluso la cerimonia tradizionale.

A seguire, il solenne Pontificale, presieduto dal Vescovo, che è stato trasmesso in diretta su Raiuno. A proposito di televisione, spiace tuttavia notare che ancora una volta la sigla della provincia Im, sia stata scambiata per Imola anziché esser riconosciuta per Imperia. Un errore sempre frequente e che questa volta è stato avvistato nella descrizione dell'evento all'interno della piattaforma Sky. Dettagli che non hanno rovinato la celebrazione anche quest'anno molto apprezzata dai fedeli. Il servizio liturgico è stato curato dagli alunni del Seminario ed invece per i canti la cappella musicale diocesana è stata diretta dal M° Davide Tepasso.

Difficile tuttavia parlare di festa per la città. All'inizio della Santa Messa, il Vescovo, Mons. Suetta ha ricordato le vittime, i familiari e tutti i soccorritori impegnati nell'immane tragedia causata dal crollo del viadotto autostradale di Genova. Il Pastore della Diocesi, nell'omelia ha citato Kierkegaard, che descrive la vita umana come una crociera di cui si è smarrita la meta, lungo la quale i viaggiatori si lasciano intrattenere dalle musiche e dalle danze del viaggio, dimenticando l'orizzonte che dà senso e significato a tutto.

"A Maria, stella del mare, ancora una volta guarda il popolo di Sanremo - ha detto il Vescovo - come da secoli i marinai di questa terra, perché sia ancora luce e guida nelle tempeste della nostra vita". 

L'importanza del mare in questa giornata simbolo è stata rimarcata durante l'offertorio quando i marinai di Sanremo hanno donato un cesto di pesce delle coste sanremesi.

La diretta televisiva ha permesso di portare nelle case di tantissimi italiani la grande ricchezza decorativa e iconografica del Santuario della Madonna della Costa, riconosciuto come uno dei "luoghi mariani" più belli d'Italia. Un grande successo in termini di ascolti che ha avuto un'eco importante anche per la città dei fiori. Infatti, prima della Santa Messa, la Rai ha trasmesso una cartolina dove sono state illustrate le peculiarità del territorio e le bellezze di una terra che da una fede plurisecolare attinge la sua forza e la sua laboriosità.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium