/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | mercoledì 15 agosto 2018, 07:14

Presentata ieri l'undicesima edizione dell'Imperia-Limone a piedi, Bellotti: "Scoprire il nostro territorio dal mare alla montagna" (Foto e video)

L'assessore Vassallo: "Queste iniziative sul nostro territorio ci devo essere sempre e devono essere sponsorizzate, perchè la nostra città e la nostra bella terra hanno bisogno di essere conosciute"

Ieri mattina, presso la Sala Giunta del Comune di Imperia, è stata presentata l'undicesima edizione di Imperia-Limone a piedi che si svolgerà dal 18 a 21 agosto.

Presenti alla conferenza l'assessore allo Sport e alle Manifestazioni Simone Vassallo, il presidente di Monesi Young e organizzatore Alessandro Bellotti insieme a Barbara Campanini e Sebastiano Lopes in rappresentanza della Uisp.

"Siamo all'undicesima edizione, un altro motivo d'orgoglio di questa iniziativa - esordisce Vassallo. Ringrazio Monesi Young e la Uisp e tutti i volontari che si sono dati da fare perchè è un qualcosa che parte dal carattere sportivo fino a spingersi alla conoscenza del nostro territorio. Una passeggiata che favorisce anche i rifiuti zero e lo stesso ambiente. Vuole essere un momento conviviale con rispetto per ciò che ci sta attorno, credo che questa sia una nota di merito. Queste iniziative sul nostro territorio ci devo essere sempre e devono essere sponsorizzate, perchè la nostra città e la nostra bella terra hanno bisogno di essere conosciute".

"Come ogni anno ci sono delle liste di attesa - spiega Bellotti. Paragonarla a Machu Picchu o a Jovanotti è un po' un ardire, ma in realtà è una copia della somma dei due. Il secondo ci ha dato l'idea dell'impatto zero e siamo l'unico evento in provincia di Imperia vincitore di bando Ecofesta, la prima ci ha dato l'idea dell'evento stesso. Noi volevamo fare un trekking che permettesse di scoprire il nostro territorio a tutte le persone, non solo agli sportivi. Scoprire il nostro territorio dal mare alla montagna, passando per l'entroterra. Per fare tutto ciò c'è uno staff composto da 11 persone per fare in modo che tutti i partecipanti si trovino a loro agio. Inoltre ci saranno quattro guide che faranno apprezzare il territorio circostante".

"L'Imperia-Limone è un'occasione unica per conoscere il territorio nello specifico - dichiara Campanini. Attraverseremo valle Impero, Argentina e Vermenagna. Durante il tragitto ogni tappa sarà anche gastronomica con prodotti del territorio a km zero e totalmente naturali. Non bisogna però dimenticare la rilevanza storica e naturalistica del percorso con strade battute dai nostri antenati come la via Marenca e la via del Sale sede di scambi commerciali e anche, durante la guerra, dei partigiani imperiesi. Visiteremo antichi borghi come quello di Realdo e attraverseremo le riserve naturali protette. Vedremo insomma tutta quella biodiversità che caratterizza la candidatura a patrimonio Unesco della nostra zona". 

"Questa iniziativa, prevista tra quelle per il settantesimo della fondazione di Uisp, ha lo spirito di rendere accessibile l'attività motoria a tutti - sottolinea Lopes. Ricalca ciò che la Uisp fa da sempre, senza guardare allo sport di prestazione ma cercando con una buona organizzazione di far fare a tutti del moto".

L'esperienza maturata nel corso degli anni permette di accogliere tutti, compresi vegetariani, vegani, diversamente abili (solo per una parte del percorso) e animali! ... le guide introdurranno i partecipanti nella nostra flora e fauna, un astrofilo li condurrà nel magico mondo delle stellate estive, visitando luoghi sacri preistorici e paesini che hanno storie millenarie da raccontare
Quattro giorni immersi nella natura, tra paesaggi mozzafiato e scenari naturalistici di bellezza incontrastata.
Zaino in spalla e partenza da Imperia centro e arrivo a Limone solo con le proprie gambe!

Questo il percorso e il programma completo
1° giorno
Partenza da Imperia Oneglia, in Piazza Rossini, davanti al negozio CMP STORE, sosta per il pranzo presso la Cappella del Monte Acquarone e arrivo in serata al campo base, allestito dal nostro staff di supporto al Colle d’Oggia. Cena e festa a cielo aperto con i partecipanti all’evento e con chi volesse raggiungerci da Imperia (previa prenotazione). Pernottamento in tenda.
2° giorno
Partenza di primo mattino dal campo base verso il Monte Grande, il bosco di Rezzo, il passo della Guardia dove si pranzerà tutti insieme per poi giungere, nel tardo pomeriggio, per la cena e il pernottamento, presso il Rifugio di Realdo (Rifugio gestito). Serata in compagnia della Proloco di Realdo all'insegna delle nostre specialità culinarie cotte nel forno del paese!
3° giorno
Partenza dal Rifugio Realdo con destinazione passo Tanarello e a seguire Monte Missun e Monte Bertrand. Arrivo in serata presso il Rifugio Don Barbera (Rifugio gestito)per una cena in allegria e un comodo pernottamento!
4° giorno
Partenza dal Rifugio Don Barbera di primo mattino forniti di pranzo al sacco verso l’ultima suggestiva tappa! Proseguiremo lungo i pascoli verdi sino alla ripida discesa del Vallone di S. Giovanni da dove finalmente scorgeremo la nostra meta… Limone! Da qui il treno ci riporterà a Imperia carichi di tanta stanchezza, ma con il cuore colmo di bellissimi ricordi!

Durante tutta la camminata ci sarà l'assistenza di un instancabile STAFF che
trasporterà tutto il necessario: cibo, bevande e attrezzature varie presso i punti di ristoro e pernottamento e assisterà nel caso di necessità!

La natura e l'ambiente rimangono al centro dell'interesse degli organizzatori e ormai da quattro anni l'Imperia Limone a Piedi è un evento a impatto ambientale zero! Grazie infatti alla collaborazione con LIFEGATE spa verrà calcolato dapprima il nostro impatto ambientale, compensando poi le emissioni di CO2 mediante crediti di carbonio prodotti da interventi di creazione e tutela di aree boschive italiane (Parco del Rio Vallone).

Quest'anno inoltre l'Imperia Limone a Piedi è anche ECOFESTA:
- utilizzo di soli materiali riciclabili o eco compatibili durante l'evento
- raccolta differenziata dei rifiuti in TOUR ( consegna presso i vari comuni dei sacchetti)
- riduzione delle emissioni inquinanti per i mezzi d'appoggio dello staff
- utilizzo della filiera corta per i prodotti alimentari consumati
- elementi di educazione ambientale inseriti nel programma e condivisi con i partecipanti
L'associazione organizzatrice ha ottenuto questo importante riconoscimento risultando vincitrice di bando regionale.

Lorenzo Bonsignorio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore