/ EVENTI

EVENTI | 14 agosto 2018, 17:20

Sanremo: l'ACLI di Poggio ha deciso di non annullare la sagra di stasera, il ricavato sarà devoluto alle famiglie delle vittime di Genova

Una decisione forte quella di Poggio, in contrasto con quanto detto dal Comune. L'organizzazione ha deciso di fare qualcosa di concreto per le famiglie delle vittime di Genova.

Sanremo: l'ACLI di Poggio ha deciso di non annullare la sagra di stasera, il ricavato sarà devoluto alle famiglie delle vittime di Genova

L'ACLI di Poggio a Sanremo ha scelto di fare la sagra in programma e devolvere il ricavato della serata alle vittime del crollo del ponte di Genova. Gli organizzatori della tradizionale manifestazione hanno deciso di non seguire la decisione assunta dal Comune di Sanremo, nella persona del sindaco Alberto Biancheri, annullando tutti gli eventi. 

Oggi pomeriggio gli organizzatori della manifestazione si sono incontrati ed hanno discusso a lungo sulla possibilità di non svolgere la serata in programma dalle 21 presso l'Area Polivalente. Alla fine, l'associazione ha deciso di procedere con l'evento che si tiene ogni anno per aspettare i fuochi d'artificio, nonostante lo spettacolo pirotecnico sia stato annullato. Sarà garantito il servizio cucina con le specialità miste dai primi ai secondi e l'accompagnamento musicale con il gruppo Cristian e la luna nueva

"Purtroppo anche se non avessimo fatto l'evento, questo non avrebbe cancellato il disastro avvenuto a Genova. Siamo vicini alle famiglie delle vittime ed esprimiamo loro il nostro cordoglio. Abbiamo ritenuto più opportuno fare qualcosa di concreto per loro. Per questo motivo Il ricavato della serata verrà devoluto al fondo delle vittime della strada di Genova" - affermano dall'ACLI.

Una decisione forte quella presa da Poggio ma non isolata. Infatti, anche a Rocchetta Nervina, in controtendenza con quanto fatto dagli altri comuni, le manifestazioni si terranno regolarmente. 

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium