/ ECONOMIA

Che tempo fa

Cerca nel web

ECONOMIA | venerdì 10 agosto 2018, 16:06

Con un neonato in settimana bianca: tutto quello che bisogna ricordare

Chi l’ha detto che in settimana bianca si va solo con i bambini grandi o fra adulti?

Con un neonato in settimana bianca: tutto quello che bisogna ricordare

Chi l’ha detto che in settimana bianca si va solo con i bambini grandi o fra adulti? Anche i più piccolini infatti possono godersi la vacanza, così da accompagnare senza problemi mamma, papà e i propri fratellini. Quando si tratta di gestire un neonato le mamme più apprensive potrebbero pensare di dover chiudersi in casa, soprattutto in inverno, ma è un vero peccato, senza contare che è controproducente.

Chiudere la famiglia in casa perché c’è un neonato è sbagliato per l’equilibrio di tutti e, inoltre, l’ambiente montano può seriamente fare bene anche ai piccoli. È chiaro, tuttavia, che vanno prese le dovute precauzioni. La settimana bianca sarà uno spasso anche per chi ancora non cammina! Ne resterà estasiato!

Che cosa fare quando si portano i neonati sulla neve

Anche se siete in montagna sulla neve, non vuol dire che il sole non ci sia e che non sia possibile fare delle brevi passeggiate. Anche in inverno infatti, il sole leggero può comunque favorire la produzione d vitamina D; senza contare che la buona aria montana può rafforzare il sistema immunitario del piccolo, ridurre le allergie ed i relativi sintomi e stimolare l’appetito. Con i piccoli si può fare quasi di tutto, l’importante è non esporlo al freddo per troppo tempo. I neonati sono fermi nel passeggino e questo fa sì che possano sentire più freddo e di conseguenza bisogna bardarli bene contro il freddo. Occorre di conseguenza un bel passeggino accessoriato e un abbigliamento adeguato.

Anche se nel momento in cui si esce non c’è aria, è bene portare sempre con sé il telo in plastica protettivo contro il vento, che in montagna si solleva quando meno ci si aspetta. Ben vengano poi cappottina e tutti gli accessori che possono essere utili per tenerlo al caldo. Sotto agli abiti è indispensabile mettere un body caldo (quelli esterno lana interno cotone sono perfetti), una calzamaglia, calzini e una bella tuta imbottita, senza dimenticare il cappello di lana, per proteggere le orecchie, e i guanti per le manine. Se si entra in ambienti caldi è importante svestirlo per non farlo sudare.

La scoperta della neve

La settimana bianca sarà per il vostro piccolo una vera scoperta! Anche se cammina da poco o non cammina affatto le idee per farlo divertire sono tantissime. Con i giochi da spiaggia si divertirà a costruire castelli o a fare le formine, abbellendo il tutto con pezzetti di legno e foglie. I più grandicelli potrebbero addirittura improvvisare un pupazzo di neve. Attenzione a farli sedere all’asciutto o su qualcosa di impermeabile per evitare che i piccoli si inzuppino.

La neve è tanto divertente quanto insidiosa, non va dimenticato! Per questo ricordate la crema solare, una protezione per le labbra e anche un prodotto da mettere in caso di arrossamenti. Come raccomanda il Ministero della Salute quando cala la sera o nelle prime ore del giorno, meglio non uscire con i piccolini o, altrimenti, di proteggerli adeguatamente: sono le ore più fredde e pericolose! A pranzo, cena e merenda mangiare qualcosa di caldo farà bene all’organismo.

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore