/ Politica

Politica | 20 luglio 2018, 15:38

Vallecrosia: Silvano Croese si dimette da consigliere comunale, “Avevo proposto un progetto per cui ero disposto a sacrifici e impegni, ma i cittadini ne hanno scelto un altro”

Le dimissioni da consigliere comunale potrebbero confermare alcune ipotesi che si stavano facendo strada da tempo, come quelle relative alla possibile candidatura di Croese alle prossime elezioni regionali, cosa che il diretto interessato esclude categoricamente.

Silvano Croese

Silvano Croese

“Mi sono dimesso perché ritengo giusto lasciare spazio a chi in campagna elettorale ha dimostrato piacere e voglia di impegnarsi dal punto di vista amministrativo, in questo modo riuscirà a fare un’esperienza da qui alle prossime elezioni.” A dirlo è Silvano Croese, consigliere d’opposizione dimissionario del Comune di Vallecrosia. Le dimissioni sono state rassegnate ufficialmente ieri intorno alle 13. Una decisione presa da tempo, d’accordo con la lista che l’ha appoggiato in campagna elettorale, e sicuramente una scelta molto serena. 

“Avevo fatto la proposta di un progetto per cui ero disposto a sacrifici e impegni - continua Croese - ma i cittadini ne hanno scelto un altro e vanno rispettati. Lasciare a qualcuno inesperto la possibilità di prepararsi per le prossime elezioni, se ne avrà voglia, credo sia un atto di responsabilità nei confronti di chi mi ha seguito in questa campagna elettorale.” 

Una decisione a cui il consigliere ed ex Sindaco di Vallecrosia stava pensando da tempo, ma anche un impegno nei confronti di chi l’ha sempre sostenuto, a cui vuole lasciare spazio di crescita: “Lo avevo preso con la mia lista il giorno dopo elezioni - prosegue - una scelta fatta da tempo, ma ufficializzata ora. Visto che a breve ci sarà un Consiglio comunale, credo sia giusto che all’ordine del giorno vengano messe anche le mie dimissioni. Da parte mia nessun motivo di rivalsa o di inimicizia con la mia lista, semplicemente un’idea già manifestata, almeno alle prossime elezioni ci sarà una persona esperta in più.” 

Le dimissioni da consigliere comunale potrebbero confermare alcune ipotesi che si stavano facendo strada da tempo, come quelle relative alla possibile candidatura di Croese alle prossime elezioni regionali, cosa che il diretto interessato esclude categoricamente: “Mai nessuno me ne ha parlato, era solo una voce da campagna elettorale - prosegue Croese - non ho mai avuto velleità sovracomunali, le mie dimissioni sono solamente un impegno preso, un atto che possa poi dimostrarsi positivo se chi subentrerà deciderà di continuare in questo percorso.” 

Con le dimissioni di Silvano Croese entrerà in Consiglio la prima dei non eletti, Albana Scarinci, ovviamente se accetterà l’incarico, altrimenti si proseguirà con Claudio Famà, terzo tra i consiglieri alle scorse elezioni comunali. Ora l’eredità dell’ex candidato Sindaco passa nelle mani di Cristian Quesada, eletto consigliere per Vallecro - Sia, oggi capogruppo: “Le dimissioni di Silvano Croese sono un grande atto di amore nei confronti di un gruppo umano di persone che hanno creduto e credono in un progetto di reale cambiamento della città - commenta quest’ultimo - aver potuto partecipare ed essere stato al suo fianco è stato per me motivo di orgoglio e un’occasione di grande crescita personale. Le sue dimissioni consegnano a me la responsabilità, in qualità di capogruppo, di ricevere l’eredità di un uomo che tanto ha fatto per Vallecrosia e, nonostante aver mancato la vittoria di un soffio, i cittadini glielo hanno ancora una volta riconosciuto. 

Le sue dimissioni sono il frutto di un percorso e di un ragionamento fatto all’interno del gruppo e che hanno portato ad una decisione, ossia quella di aprire un'altra fase che possa portare nuovi contributi e nuove idee alla città di Vallecrosia. 

Silvano Croese rimane l’allenatore e l’ispiratore di questo gruppo, ora a noi la volontà di portare avanti un’opposizione seria e costruttiva nell’interesse della città, se ci sarà consentito. In qualità di capogruppo faccio i migliori auguri alla neo consigliera comunale Albana Scarinci che ha avuto un record di preferenze alla sua prima candidatura e che, sono certo, saprà svolgere al meglio il ruolo di controllo degli atti amministrativi, che compete all’opposizione." 

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium