/ Eventi

Eventi | 19 luglio 2018, 09:31

Un corso di snorkeling per giovani tra 10 e 15 anni organizzato oggi dall'associazione Informare a Cervo

Ai partecipanti verranno dati in comodato d’uso gratuito pinne, maschere e boccaglio e insieme agli istruttori subacquei dell’asd Informare andranno alla scoperta dei meravigliosi fondali di Cervo.

Un corso di snorkeling per giovani tra 10 e 15 anni organizzato oggi dall'associazione Informare a Cervo

L’associazione Informare, in collaborazione con il Comune di Cervo, ha organizzato per oggi un’attività di snorkeling per giovani dai 10 ai 15 anni.

Ai partecipanti verranno dati in comodato d’uso gratuito pinne, maschere e boccaglio e insieme agli istruttori subacquei dell’asd Informare andranno alla scoperta dei meravigliosi fondali di Cervo. Vedranno la Posidonia, una pianta acquatica di estremo valore naturalistico che proprio nella zona del Pilone cresce già a tre metri di profondità. Grazie alla piccola lezione di biologia i ragazzi acquisiranno tutti gli strumenti per poter ri-conoscere i principali animali che popolano le praterie di posidonia: le castagnole, le sarpe, ma anche ricci, stelle e tutte le alghe che ricoprono gli scogli.

“Il nostro mare è un vero e proprio scrigno di biodiversità – evidenzia la biologa dell’associazione Monica Previati - che riserva sorprese incredibili a chi le sa cogliere e vedere. Insegnare alle persone a conoscere il mare e ad esplorarlo anche solo con una maschera, siamo convinti generi un circolo virtuoso perché si protegge e si cura di più, ciò che meglio si conosce”.

Continua il Presidente dell’associazione, Gianmichele Falletto, cresciuto su questa spiaggia: “Fare snorkeling con pinne e maschera è bellissimo perché ti permette di vedere gli animali nel loro ambiente naturale, di poterne osservare i comportamenti e le relazioni che si instaurano. Tal volta basta solo mettersi seduti su uno scoglio per vedere quanto veloci si spostano le patelle, come si muovono i granchi quando cala il moto ondoso o semplicemente quanti colori o forme possano avere le alghe. Se poi tutto questo lo fai partendo dalla tua spiaggia, immergendoti in quel mare che magari conosci da vent’anni ma che non avevi mai esplorato, allora tutto diventa ancora più bello”.

Questa sera, sulla piazza dei Corallini, sarà consegnato ai bambini che hanno effettuato l’attività un attestato di partecipazione e successivamente foto e video del nostro mare faranno da protagonisti. “Lo staff di Informare - conclude il presidente Gianmichele Falletto - sta promuovendo da oltre un mese il progetto Ponente nel blu che mostra le bellezze marine da Ceriale fino a Ventimiglia passando da  Andora, Cervo, San Bartolomeo, Diano Marina, Imperia e poi anche San Lorenzo al Mare, Santo Stefano al Mare, Taggia, Bordighera e Ventimiglia. Dodici comuni che hanno creduto nell’importanza di valorizzare il mare non solo dal punto di vista biologico ma anche e soprattutto turistico”. Il nostro mare è un’immensa risorsa di bellezza; non conoscerlo come amministratori e cittadini, e non mostrarlo ai turisti è stato un errore che non possiamo più commettere”.

Il prossimo appuntamento sarà per sabato 4 agosto con lo snorkeling per tutti alle 9:30 e nel pomeriggio una escursione al parco del Ciapà con lezione di antincendio boschivo per la prima uscita del progetto “Mare-Monti” supervisionato dall’Associazione Volontari della Protezione Civile di Cervo.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium