/ Attualità

Attualità | 19 luglio 2018, 08:44

Civezza: un Sindaco 'operaio' con le mani nel fango, una squadra di volontari e l'acqua torna dai rubinetti (Foto)

Nei paesi dell’entroterra è difficile trovare gente che si scoraggi. E’ stato ovviamente chiesto l’intervento dell’azienda, ma è stato lo stesso Sindaco ed una serie di volenterosi ad intervenire di persona.

Civezza: un Sindaco 'operaio' con le mani nel fango, una squadra di volontari e l'acqua torna dai rubinetti (Foto)

Un Sindaco ‘operaio’ con le mani nel fango, una squadra di amici ed i tecnici di Rivieracqua. Con due giornate di duro lavoro, sotto il sole caldo di queste ultime ore, a Civezza è tornata a sgorgare l’acqua dai rubinetti e, toccando debitamente ferro, con l’intervento eseguito e quello previsto oggi, l’estate è probabilmente salva.

Martedì sera, quando la terza stazione di pompaggio si è rotta, sulla testa dei residenti del piccolo centro dell’entroterra di San Lorenzo al Mare, sembrava quasi paradossale rimanere senz’acqua, dopo un inverno ed un autunno particolarmente piovosi e con gli invasi pressoché pieni. E, in questi ultimi tempi con Rivieracqua alle prese con i noti problemi di carattere economico, sembrava difficile che si potesse arrivare ad una soluzione.

Ma nei paesi dell’entroterra è difficile trovare gente che si scoraggi. E’ stato ovviamente chiesto l’intervento dell’azienda, ma è stato lo stesso Sindaco ed una serie di volenterosi ad intervenire di persona. Lo avevamo contattato ieri, Giuseppe Ricca, per sapere come stava andando e la risposta è stata precisa: “Guardi ho le mani piene di fango… stiamo lavorando”. Ma alla fine il risultato c’è stato

Poi, nel tardo pomeriggio di ieri, è arrivato l’annuncio da Rivieracqua “A Civezza siamo tornati operativi”. L’acqua è tornata a sgorgare dai rubinetti e sono stati molti i residenti che hanno voluto elogiare l’operato del primo cittadino e della sua ‘squadra’. Altri hanno chiesto l’uscita da Rivieracqua ma, intanto, almeno per ora il prezioso liquido è tornato.

Il problema sopraggiunto martedì sera riguardava la rottura della terza stazione di pompaggio dell’acqua presente in paese. Tre su tre erano rotte e, quindi, bye bye al servizio. In due giorni Sindaco, tecnici e volontari hanno ripristinato due delle tre stazioni e, quest’oggi è prevista la riparazione della terza. Ora, scongiuri a parte, la situazione dovrebbe tornare sotto controllo, visto che dalle prossime ore Civezza torna ad avere funzionanti tutte le stazioni di pompaggio e, in caso di guasti si può sopperire con le altre.

Per quanto riguarda Rivieracqua i problemi rimangono noti. Nei giorni scorsi il Sindaco di Cipressa ha annunciato di voler ricorrere alle autorità competenti per i continui guasti alle fognature a Lingueglietta, Piani e Aregai, senza che nessun intervento sia stato eseguito. Martedì scorso sono intervenuti i primi cittadini del dianese, esasperati dalla situazione che stanno vivendo. Serve un deciso intervento dei soci dell’azienda, altrimenti il futuro dell’acqua nell’estremo ponente ligure sarà tutt’altro che roseo.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium