/ Attualità

Attualità | 18 luglio 2018, 12:41

#OrgoglioLiguria: nel centro storico di Taggia e ad Arma i percorsi della nuova campagna di marketing turistico lanciata di Regione Liguria

Sono 15 i comuni della provincia di Imperia che quest'anno hanno deciso di aderire al progetto.

#OrgoglioLiguria: nel centro storico di Taggia e ad Arma i percorsi della nuova campagna di marketing turistico lanciata di Regione Liguria

Sono iniziate a Taggia le operazioni di tracciamento dei percorsi conoscitivi per la nuova campagna di marketing turistico regionale lanciata per l’estate. Tre colori per distinguere altrettante tipologie di itinerario, ovvero: arte, curiosità e bambini. Questo tipo di attività in un certo senso prende il posto del red carpet utilizzato l’anno scorso da Regione per invogliare le persone a conoscere i borghi, letteralmente invitandole.

Nelle scorse ore l’amministrazione comunale tabiese, insieme alla protezione civile, ha iniziato a posizionare i segnalatori a vernice nelle vie del centro storico di Taggia ed i cartelli indicatori dei percorsi. La linea blu contraddistingue il cammino delle curiosità e si snoda da piazza Eroi Taggesi fino al Convento di San Domenico, toccando l’Ospedale di Carità, la Chiesa di N.S. del Cannetto e la chiesa di San Benedetto, la porta del Colletto, il Convento dei Padri Cappuccini, l’ex convento di Santa Teresa, la Porta di San Benedetto, piazza Grande Lavatoi e Bastione del Ciazzo.

Il rosso amaranto indicherà l’arte, con due percorsi, uno per Taggia e l’altro per Arma. Il primo partirà da piazza Eroi Taggesi e proseguirà su: piazza Farini, Fontana del Braki, Santuario della Madonna Miracolosa, i Portici, l’Oratorio S.S. Sebastiano e Fabiano, i giardini Ottimo Anfossi ed il bastione del Ponte, il Ponte Antico e per finire Villa Curlo. Il secondo, si snoderà sula zona armese, partendo da piazza Tiziano Chierotti e dal Monumento ai Caduti del Mare, passando quindi per: Parrocchia S.S. Giuseppe e Antonio, Villa Boselli, Chiesa di San Giuseppe, Santuario dell’Annunziata (Grotta dell’Arma) ed infine Fortezza.

Ultimo cammino, quello giallo, riservato ai bambini. L’intenzione è di accompagnare le famiglie da piazza Tiziano Chierotti al parco Giochi di Viale delle Palme.

Ognuno di questi pallini colorati a terra servirà ad identificare la tappa. Sarà poi a discrezione del turista andare online sul sito per accedere alle informazioni sul punto in questione. Taggia non è l’unico comune ad aver aderito al progetto. Le strisce colorate di #orgoglioliguria, tracceranno: 3019 tappe, 485 chilometri di percorsi e 228 itinerari in 78 località."Un'esplosione di colori per scoprire segreti, peculiarità, arte, storia e aneddoti del territorio ligure attraverso itinerari che uniscono e risaltano la fierezza della Liguria. Non si tratta dei soliti itinerari da guida turistica, ma di un’esperienza nuova: i cittadini diventeranno soggetti attivi nella creazione dei percorsi di visita, stimolando il racconto che poi sarà diffuso sui social. Per la prima volta saranno gli stessi liguri a raccontare la propria terra, e a mostrare il proprio orgoglio di viverci" - spiegano da Regione Liguria.

 

Sono molte le località della Liguria che, quest’anno, da ponente e levante hanno scelto di aderire a questo tipo di progettazione anche soltanto comparendo all'interno del sito. Nella sola provincia di Imperia, troviamo ben 15 comuni: Apricale, Ceriana, Cervo, Diano Castello, Dolceacqua, Dolcedo, Taggia, Molini di Triora, Ospedaletti, Terzorio, Triora, Valle San Lorenzo, Vallebona, Ventimiglia e Vessalico.

Infine, a supporto ulteriore, da qualche settimana, su Taggia è stata avviata una massiccia campagna sui social network attraverso l’attivazione di un gruppo facebook ed un hashtag collegato, OrgoglioTaggia. Tutto questo si unirà anche alla condivisione di ulteriori contenuti su instagram, con foto e video. In questo modo i nomi dei comuni verranno portati in giro per il mondo, con l'obiettivo di invogliare quanti più turisti a venire a scoprire questi borghi.  

Files:
 percorsi Taggia orgoglioliguria 18lug2018 (1.1 MB)

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium