/ Politica

In Breve

martedì 20 agosto
lunedì 19 agosto
domenica 18 agosto

Politica | 17 luglio 2018, 00:52

Imperia: Claudio Scajola presenta in Consiglio i punti programmatici della sua amministrazione. Insorge la minoranza "Libro dei sogni" (Foto e video)

Il voto favorevole è arrivato al termine di una seduta fiume alimentata dalle forti polemiche che hanno preceduto la seduta, a partire dalla decisione di rivedere la pedonalizzazione di via Cascione, il ripristino del doppio senso in via Santa Lucia, con le strisce dei parcheggi delimitate sui marciapiede, e in ultimo le improvvise dimissioni di Ivan Gianesini, ex Assessore all’Ambiente

Imperia: Claudio Scajola presenta in Consiglio i punti programmatici della sua amministrazione. Insorge la minoranza "Libro dei sogni" (Foto e video)

Claudio Scajola incassa il sì del Consiglio Comunale sulla delibera contenente le linee guida della sua amministrazione per i prossimi cinque anni. Il voto favorevole è arrivato al termine di una seduta fiume alimentata dalle forti polemiche che hanno preceduto la seduta, a partire dalla decisione di rivedere la pedonalizzazione di via Cascione, il ripristino del doppio senso in via Santa Lucia, con le strisce dei parcheggi delimitate sui marciapiede, e in ultimo le improvvise dimissioni di Ivan Gianesini, ex Assessore all’Ambiente. (Leggi QUI)

Il Sindaco ha letto un lungo documento, che riportiamo integralmente in allegato, contenente ogni punto del suo programma amministrativo, a cominciare dall’idea di città pulita, il cui cardine è l’adesione alla strategia internazionale rifiuti zero. Un altro punto portato avanti in campagna elettorale dal neo Sindaco, è l’idea di città sicura, obiettivo che intende realizzare creando una sinergia con la Prefettura e le forze dell’ordine, rafforzando il corpo di Polizia Municipale e installando telecamere nelle zone più a rischio.

Il terzo punto, quello della città “prospera”, è il più vasto e si pone l’obiettivo di creare una città in grado di offrire lavoro ai propri giovani attraverso il rilancio del turismo, del commercio, del porto turistico di Porto Maurizio, che deve essere completato superando i contenziosi in essere, e la riqualificazione di quello commerciale di Oneglia attraverso la valorizzazione delle gru di proprietà della Compagnia Portuale per attività turistiche e la manifestazione di interesse ex deposito franco e spostamento della cinta doganale.

Nel corso dell’esposizione Scajola ha parlato anche dell’affidamento a un professionista per la redazione del nuovo Puc che dovrà decidere quella che sarà l’idea di città dei prossimi anni.

“Occorre pianificare l’Imperia del futuro, declinando in modo nuovo le scelte inerenti le funzioni e destinazioni pubbliche e private, in regione della trasformazione urbana e territoriale che Imperia ha avuto negli ultimi due decenni”, si legge nella delibera approvata dal Consiglio.

Elementi chiave del terzo punto di programma, la modifica del progetto sulla pista ciclabile, tornando alla carica sulla realizzazione di un percorso dedicato a un mezzo pubblico da affiancare alla parte pedonale e ciclabile.

“L'intervento – scrive il Sindaco - consentirà il rammendo dei siti e dei quartieri attraversati. In sede di attuazione dell'intervento è necessario conciliare la realizzazione della Pista ciclopedonale con la predisposizione di un percorso utile al transito di un mezzo di trasporto pubblico di modeste dimensioni, ecologico ed elettrico che, correndo lungo l'ex sedime ferroviario, consenta di connettere in poche fermate ed in pochi minuti l'ex stazione di Porto Maurizio e quella di Oneglia collegandole con una deviazione a ‘T’ alla nuova stazione ferroviaria nonché, in prospettiva a Diano Marina. L'intervento del progetto integrato consentirà anche di mitigare l'impatto dell'impianto di depurazione e di completare il parco urbano”.

Un passaggio importante su questo punto Scajola lo dedica anche al ripristino degli ascensori e alla modifica del progetto sul teatro Cavour che intende ristrutturare completamente con il finanziamento già ottenuto dalla precedente amministrazione.

Scajola si pone anche l’obiettivo di una città solidale, il cui punto cardine è seguire l’iter che porterebbe alla ripresa del progetto relativo all’ospedale unico.

L’ultimo punto è quello relativo a un’idea di città viva, attraverso la creazione di una rete di musei e manifestazioni.

L’approvazione è arrivata dopo un lungo dibattito che ha visto protagonisti soprattutto i membri della minoranza, critici con quello che hanno definito un libro dei sogni, accusando Scajola di non aver chiarito le proprie intenzioni su alcuni argomenti chiave come la gestione della raccolta rifiuti e quello sul futuro del porto turistico relativamente alla gestione, se sarà pubblica o privata. La minoranza ha inoltre commentato negativamente le prime scelte dell’amministrazione comunale, compreso lo scivolone sulla nomina di Ivan Gianesini. In particolare Luca Lanteri di Progetto Imperia e Guido Abbo di Imperia al Centro hanno messo in dubbio la laurea in ingegneria conseguita dall’ex Assessore.

IN ALLEGATO IL DOCUMENTO CON GLI INDIRIZZI DI GOVERNO

Files:
 Allegato INDIRIZZI DI GOVERNO 2018-2023 (191 kB)

Francesco Li Noce e Lorenzo Bonsignorio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium