/ Eventi

Eventi | 15 luglio 2018, 13:14

Taggia: il 25 agosto tornerà 'Sulle Orme di San Benedetto', tradizione e novità per questa seconda edizione (Foto)

“Vogliamo diventare la manifestazione di riferimento per l’estate non solo di Taggia ma della provincia di Imperia e perchè no, della Liguria”.

Taggia: il 25 agosto tornerà 'Sulle Orme di San Benedetto', tradizione e novità per questa seconda edizione (Foto)

“Vogliamo diventare la manifestazione di riferimento per l’estate non solo di Taggia ma della provincia di Imperia e perchè no, della Liguria”.

Hanno le idee chiare quelli dell’organizzazione dell’evento, ‘Sulle Orme di San Benedetto…’, in programma a Taggia, il 25 agosto. Una seconda edizione che si prepara a tornare per stupire ed emozionare con tante novità ma senza tradire la formula vincente collaudata l’anno scorso.

Si partirà alle 18.30, con la chiusura al traffico del centro di Taggia (fatta eccezione per la SP 548, lungo Argentina ndr). La festa prenderà via dai bar e dai ristoranti tabiesi che metteranno a disposizione musica live e cucina tipica. Qui, arriva la prima novità. Quest’anno, infatti, gli organizzatori hanno deciso di coinvolgere anche le Pro Loco della Valle Argentina. Di fronte alla proposta i gruppi dell’entroterra hanno risposto positivamente ed ora avranno uno spazio riservato dove proporre un piatto tipico che le caratterizza, fornendo così un vero e proprio menù completo per conoscere il territorio.

Alle 21.15 prenderà il via la seconda parte di ‘Sulle Orme di San Benedetto’. Il Ponte Romanico si accenderà di luci ed emozioni grazie all’impressionante spettacolo pirotecnico a cura della ditta Fiorillo di Caserta. Gli organizzatori parlano di “…un turbinio di luci e clori ad un ritmo incessante e travolgente per regalarvi un’esperienza magica ed indimenticabile. Sarà un vero e proprio show”.

Poco più tardi, alle 22, spazio all’altro elemento che caratterizza questo evento: la teatralità legata alla storia. Saranno messi in scena tre episodi storici legati a San Benedetto. Qui, arriva la seconda novità. Le location scelte. Rispetto all’anno scorso l’organizzazione ha deciso di utilizzare tre luoghi diversi. Una scelta precisa con l'intenzione di far conoscere tutta Taggia, offrendo ogni anno un ‘teatro’ diverso che possa ospitare queste rappresentazioni, rese uniche grazie alla maestria di attori non professionisti. Non a caso questo ambito vede la collaborazione del Comitato Festeggiamenti San Benedetto e dei Rioni Tabiese che metteranno a disposizione la loro competenza decennale.

I tre spettacoli teatrali saranno:

- La Battaglia, correva l’anno 1561 - nella ‘nuova’ piazza Farini, alle  22 - Una rievocazione dello scontro tra la flotta turca di Luzalino e la resistenza tabiese che sconfisse l’avanzata degli invasori con un potente colpo di cannone.

- La Tradizione, come si facevano i furgari - piazza Trinità, alle 22.30 - Verrò mostrato uno spaccato di vita tabiese di come si preparavano questi furgari, la storia e la tradizione di tante famiglie. Non solo, perché l’ulteriore novità di questa seconda edizione, sarà la possibilità di portarsi a casa un furgaro, rigorosamente non funzionante. Si tratta di un souvenir fatto con la carta e non pericoloso, da tenere come ricordo dell’evento e con lo scopo di aiutare gli organizzatori nella loro campagna di autofinanziamento.

- La Processione, il sacro e il profano - piazza San Benedetto, alle 23.15 - ricordo di una processione di fine 1800 quando le confraternite dei Bianchi, dei Rossi e dei Neri, portavano le reliquie del Santo. Tutto questo tra fiaccole ed archibugi in un paese in festa.

Il clou di Sulle Orme di San Benedetto arriverà alle 24. L’anno scorso gli organizzatori avevano scelto il castello come tripudio finale pirotecnico, quest’anno  invece è stato scelta la zona di Santa Maria del Canneto. A pochi passi dalla location dell’ultimo spettacolo teatrale, per la prima volta in Liguria, il campanile della Madonna del Canneto, sarà utilizzato per ospitare l’ultimo grande show a base di cascate e giochi pirotecnici.

Non mancherà anche la promozione della manifestazione. Gli organizzatori dicono di aver puntato sulla spettacolarità. Per rimanere aggiornati la pagina Facebook rimane il metodo migliore (LINK) insieme all’app per smartphone.

“L’anno scorso Taggia grazie a questa manifestazione ha ospitato almeno 5mila persone - spiegano gli organizzatori - Speriamo di ripetere e magari superare il successo della prima edizione. Il nostro obiettivo è portare la gente a conoscere il nostro paese, la sua storia e le sue tradizioni. Anche quest’anno c’è stato un grandissimo lavoro di team che ha visto coinvolti oltre al gruppo ‘Sulle Orme di San Benedetto’ anche l’associazione Fuochi Storici, il Comitato Festeggiamenti San Benedetto, i Rioni ed il gruppo degli Infioratori. E’ stato un grande impegno per Taggia".

"Crediamo molto in questo evento perchè qui in Liguria non c’è nulla di simile. Noi crediamo nelle potenzialità di questa manifestazione e per questo ambiamo a farlo diventare il punto di riferimento per l’estate della Liguria. - chiosano - In fin dei conti abbiamo il secondo centro storico più antico della regione, abbiamo la musica, il buon cibo, la storia, il folklore e lo spettacolo pirotecnico. Tutto questo in un contesto unico e suggestivo, uno dei centri storici più caratteristici di tutta la Liguria. Il nostro invito è di venire a conoscerlo se non ci siete mai stati per vivere una serata emozionante che vi rimarrà nel cuore”.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium