/ EVENTI

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | domenica 15 luglio 2018, 15:21

A Diano Marina un viaggio tra note e poesie del sud, martedì prossimo Villa Scarsella ospita l’omaggio a Napoli

I brani e i testi della tradizione per una serata indimenticabile. Ospite il famoso mandolinista Carlo Aonzo

Renata Campanella

Renata Campanella

Martedì 17 luglio Diano Marina celebrerà la canzone e i più famosi testi della tradizione napoletana con uno spettacolo da non perdere. A Villa Scarsella, con inizio alle ore 21.30, si avrà modo di vivere un autentico viaggio tra le note e la poesia del Sud. Uno spettacolo, Omaggio a Napoli, che è un’anteprima di quanto sarà proposto tra un mese e mezzo, esattamente il 6 settembre, presso il celebre teatro Verdi di Montecatini Terme.

Martedì, a Diano Marina, il soprano Renata Campanella (catanese, vincitrice di diversi concorsi internazionale, nel 2016 a Mede  ha ricevuto il premio Lirica World per il Talento) e il tenore Alessandro Fantoni (genovese, già protagonista all’Arena di Verona), cantanti assai quotati, interpreteranno brani quali Torna a Surriento (composto da Ernesto De Curtis), O Sole Mio e I te vurria vasà (E. Di Capua), Core ‘ngrato (Cordiferro), Anema e core (Salve D’Esposito), mentre la voce recitante Matteo Palazzo reciterà alcuni immortali testi di personaggi quali Totò e Eduardo Di Filippo. Al pianoforte ci sarà il M° Andrea Albertini, al cui fianco suonerà Livia Hagiu al violino. La serata sarà nobilitata dalla partecipazione di Carlo Aonzo, quotato mandolinista savonese, docente presso la Classical Mandolin Society of America di Philadelphia. Autentico personaggio che una rivista specializzata ha così descritto: “Il maestro Carlo Aonzo è un artista come pochi, la sua fama è nota tra Europa, Giappone e Stati Uniti, dove si è affermato tra i principali divulgatori del mandolino classico italiano. Riconosciuto a livello internazionale per le sue eccezionali doti artistiche, ha collaborato con numerose istituzioni musicali italiane e straniere, vincitore di numerosi premi, è il fondatore dell’Accademia mandolinistica Internazionale Italiana. Vanta infinite collaborazioni con musicisti di grande rilievo. La sua lunga carriera è costellata da innumerevoli momenti preziosi e di successo, impossibile riuscire a sintetizzarla in poche righe. I suoi grandi occhi vivi raccontano un uomo che ha qualcosa di indecifrabile, un musicista talmente bravo da rendere difficile ogni possibile definizione. Il Maestro Aonzo non va spiegato, va ascoltato. Ho messo giù la mia penna e ho chiuso gli occhi, le sue note mi hanno accarezzato la schiena e sono stata invasa dalle immagini, dai personaggi magici di una storia mai raccontata, dagli abbracci di un ombra lontana, da tutto quello che è possibile sentire nell’intima assenza delle parole. La sua musica è un’ esperienza forte e senza paragoni. E se vi sembra che io stia esagerando, provate voi stessi a sentirlo suonare, una cura per l’anima con un’unica controindicazione, crea dipendenza (Annalisa Grassano, Art Vibes)”.

I biglietti (posto unico 10 euro) per Omaggio a Napoli, oltre che al botteghino, si possono acquistare in prevendita presso l’ufficio di via Cavour 30 a Diano Marina (ore 9.30-12.30), presso Gianna Viaggi a San Bartolomeo al mare e da Sagittario Tours a Imperia.

Omaggio a Napoli fa parte del cartellone collaterale della 7^ Estate Musicale Dianese Festival, rassegna organizzata dall’Associazione Amici della Musica del Golfo Dianese e dall’Associazione Ritorno all’Opera, con il sostegno del Comune di Diano Marina. Il prossimo – attesissimo - appuntamento è fissato per sabato 28 luglio con il Nabucco, opera lirica di Giuseppe Verdi, che sarà proposta in forma completa (quattro atti) con un cast di altissimo livello. Ulteriori informazioni sul sito www.musicagolfodianese.it

 

Questi i successivi appuntamenti della EMD Festival 2018 (prevendita anche su happyticket.it):
-  sabato 28 luglio: Nabucco – opera lirica in forma completa con orchestra, coro e scenografia;
- sabato 4 agosto: Il Flauto Magico – con la compagnia Astra Roma Ballet di Diana Ferrara;
- mercoledì 8 agosto: Omaggio a Ennio Morricone – con la partecipazione di Susanna Rigacci;
- sabato 18 agosto: Cavalleria Rusticana – opera lirica completa con orchestra, coro e scenografia;
- venerdì 24 agosto: Al Cavallino Bianco – operetta con orchestra e scenografia;
- mercoledì 29 agosto: Omaggio a Pavarotti – concerto tre tenori (fuori cartellone).

 

Andrea Albertini

Il M° Andrea Albertini, protagonista più volte questa estate sul palco di Diano Marina, mette la sua bravura e la sua esperienza a disposizione anche per la serata di martedì 17. Questo il suo curriculum.

Classe 1966, il Maestro Albertini si è diplomato in pianoforte presso il conservatorio "N. Paganini" di Genova. Ha collaborato con la scuola di perfezionamento vocale e scenico del mezzosoprano Franca Mattiucci, con la quale ha partecipato alla realizzazione di diverse opere liriche e concerti anche con importanti solisti (P. Cappuccilli, R. Lantieri, F. Mattiucci, K. Johanson, M. Alvarez, K. Ricciarelli, G. Zancanaro, P. Ballo) e per prestigiose sedi in Italia e all’estero (Teatro dell’Arte di Milano, Società del quartetto di Milano, Duomo di Milano, Sala Grande del Conservatorio di Lussemburgo, Festival Verdiano di Vigevano, Premio Violetta di Parma).

Da ricordare la direzione della “Passione di Cristo” in cattedrale ad Imperia nel decimo Festival internazionale di musica sacra. ripreso da Rai3. e il “Requiem op. 48” di G. Faurè nella tredicesima edizione di Perosiana, trasmessa da Radio Vaticana e utilizzato da Rete 4 per le celebrazioni pasquali 2008.

Nel 2011 ha fondato l’orchestra di violoncelli Dodecacellos, con la quale incide il cd Musica e Cinema, e ha collaborato con artisti come Giuseppe Pambieri, Paola Gassamn, Ugo Pagliai, Sabrina Brazzo (prima ballerina del Teatro alla Scala). Nel 2012 ha costituito l’Ensemble Le Muse, con il quale ha inaugurato nel luglio scorso con un concerto, alla presenza delle principali autorità governative europee, il semestre di presidenza italiana all’Unione Europea.

 

Renata Campanella

Nata a Catania nel 1979, ha iniziato giovanissima gli studi musicali, diplomandosi con il massimo dei voti in canto lirico nel 2001 presso l’Istituto Musicale “Vincenzo Bellini” di Catania. Ha proseguito lo studio con i maestri Alain Charles Billard ed Enza Ferrari. Ha frequentato l’Accademia Verdi Toscanini di Parma e seminari tenuti da illustri artisti quali Maria Luisa Cioni, Luisa Maragliano, Raina Kabaiwanska, Elio Battaglia, Paride Venturi. Nell’agosto 1997 ha debuttato nell’opera “Arcadia in Brenta” di Baldassarre Galuppi e nello stesso anno ha ricevuto la menzione speciale al “IV Concorso Lirico Internazionale Vincenzo Nostro” di Seminara (Rc). In occasione delle celebrazioni per il bicentenario della nascita di Vincenzo Bellini, ha partecipato all’allestimento dell’opera “Adelson e Salvini”, all’incisione del cd “Omaggio a Bellini”. Attenta anche alla musica contemporanea, ha collaborato con alcuni compositori di ultima generazione cantando, inoltre, musiche per film prodotti dalle reti Mediaset. Nella stagione 2003-2004 si è esibita al Teatro Municipale di Piacenza nell’Amleto Principe del Sogno, con la partecipazione di Carla Fracci, musiche di Dmitrij Sostakovic. A Poggio Renatico (Fe) è stata Mimì nel “La Bohème” di Giacomo Puccini. Nell’ambito del Festival delle Terre Verdiane, ha interpretato il ruolo di Giovanna nell’opera Ernani di Giuseppe Verdi. Vincitrice del ruolo di Donna Anna, si è esibita a Roma nel “Don Giovanni” di W.A.Mozart per il Rome Festival. Ha cantato “La Bohème” di Puccini al Palazzo San Sebastiano di Mantova, l’Oratorio per il Santo Natale di Leonardo Leo al 33° Festival Della Valle D’Itria  di Martina Franca.

 

 

Per maggiori informazioni

- Ufficio Iat – via Genala – aperto tutti i giorni sino a fine settembre dalle ore 9 alle 19
- Sito turistico del Comune: turismo.dianomarina.gov.it 

 

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore