/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | venerdì 13 luglio 2018, 12:24

Imperia: ha due polmoni lesionati e un forte trauma cranico l'operaio Agnesi Elio Anfosso, vittima di un incidente a Fossano lo scorso mercoledì

L’auto sulla quale viaggiava insieme alla moglie si è ribaltata, per cause ancora in via d’accertamento, sembrerebbe per la presenza di una macchia d'olio. L’uomo, seppur fortunatamente non è in pericolo di vita, è rimasto gravemente ferito ed è stato portato in elicottero all’ospedale di Cuneo, in codice rosso di massima gravità

E' cosciente, ma ha un polmone lesionato e un altro malfunzionante, oltre a due vertebre rotte e un forte trauma cranico. Elio Anfosso, 55 anni, operario imperiese impiegato alla Agnesi di Fossano dopo la chiusura dello stabilimento di via Schiva, rimasto gravemente ferito dopo l’incidente di mercoledì mattina, quando Anfosso si trovava a bordo della sua auto mentre si recava in fabbrica. (Leggi QUI)

L’incidente è avvenuto intorno alle 9.30 a Fossano, all'imbocco dell'autostrada sul famigerato raccordo, spesso teatro di altri sinistri.

L’auto sulla quale viaggiava insieme alla moglie si è ribaltata, per cause ancora in via d’accertamento, sembrerebbe per la presenza di una macchia d'olio. L’uomo, seppur fortunatamente non è in pericolo di vita, è rimasto gravemente ferito ed è stato portato in elicottero all’ospedale di Cuneo, in codice rosso di massima gravità.

Anfosso aveva gli arti inferiori incastrati (la vettura era ribaltata su un fianco, come si vede dall'immagine) ed è stato necessario l'intervento di due squadre dei vigili del fuoco (permanenti di Cuneo e volontari di Fossano) per estrarlo e affidarlo alle cure dell'emergenza sanitaria. I primi a soccorrerlo sono stati il capitano medico dell'Esercito Nicola Butera e l'aiutante di sanità, caporal maggiore scelto Marco Pizzolo.

La moglie è stata estratta dalle lamiere ma le sue condizioni non destano preoccupazioni.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore