/ Imperia Golfo Dianese

Spazio Annunci della tua città

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

Cerca nel web

Imperia Golfo Dianese | giovedì 12 luglio 2018, 16:29

Imperia, presentata oggi la Giunta Scajola: ecco tutti i progetti per i prossimi 5 anni (Foto e video)

I 10 assessori si sono presentati alla cittadinanza con i loro obiettivi per il quinquennio

Presentati ufficialmente alla stampa i dieci assessori della giunta guidata dal Sindaco di Imperia Claudio Scajola, che questa mattina ha riunito i neo assessori annunciando anche alcune novità nel breve periodo, come l’intenzione di adibire il teatro Cavour a cinema, una volta riaperto e nel brevissimo periodo la messa in funzione dell’ascensore che collega il mercato coperto con il Parasio e l’abbattimento del muro in calata Anselmi da dove verrà ricavato un parcheggio con una quarantina di posti auto.

"A distanza di una settimana dalla nomina – ha dichiarato Scajola - ho ritenuto utile l’incontro odierno affinché ognuno possa essere conosciuto alla città attraverso gli organi di stampa e esprimere i propri orientamenti nell’ambito del programma presentato dal sindaco. Ogni assessore si è impegnato in settimana a conoscere bene le carte in una atmosfera di serenità incosciente perché la situazione è molto complicata e difficile”.

Scajola ha chiarito il perché della presenza di dieci assessori, un numero considerato da alcuni molto elevato.

"Perché ritengo che il lavoro sia talmente vasto e la situazione talmente difficile che necessita di un impegno molto forte. Mi sono mosso perché ritengo che i problemi vadano affrontati immediatamente".

Si è dato un obiettivo, il Sindaco, calendarizzato in questo modo: "Tra un anno gli imperiesi vedranno una città diversa, tra tre anni la vedranno molto migliorata, tra cinque vedranno una bella città. Per raggiungere questi obiettivi ho trovato una squadra fresca, giovane, che dedicherà tutto il tempo all’attività amministrativa con lo spirito di chi vuole riuscire nell’impresa. Ho visto alcuni candidati sindaco, altri hanno declinato l’invito o non hanno fatto coincidere le date proposte con le loro".

Sul consiglio comunale: "Dovrà lavorare con più assiduità del passato. È intenzione di dare un’informativa settimanale dell’attività svolta e dei problemi affrontati. Siamo nel periodo estivo, che è molto complicato, ogni problema diventa urgentissimo. C’è quello sugli scarichi fognari che va analizzato con grande severità. Il Comune pretende che il servizio venga svolto con perizia, e chi non lo svolge deve risponderne. Anche nei confronti della gestione del porto ho riscontrato ritardi e disfunzioni. Noi saremo severi ma giusti, il nostro dovere è rispondere alla gente”.


Per me è un grande piacere e un grade onore. – ha commentato il vice Sindaco Giuseppe Fossati che ha le deleghe all’urbanistica e all’edilizia pubblica e privata - Ringrazio il sindaco, sono quasi 15 anni che partecipo all’amministrazione della città, ma essere seduto qui è un grande piacere e un grande onore e dà forte emozione. Sarà una crescita personale oltre che politica. ho deleghe importanti soprattutto quella all’urbanistica che riguarda la prospettiva futura di Imperia. La grande sfida sarà il piano regolatore. L’attuale è stato adottato nel 1994 e approvato nel 1999. È evidente che l’Imperia di oggi è molto diversa da quella di allora. Il Piano attuale non risponde alle esigenze della città di di oggi e di domani. Il nuovo Puc sarà realizzato partendo dal presupposto che la città è cambiata da un indirizzo commerciale a quello turistico, anche se molto lentamente. Dobbiamo pensare a un’urbanistica per questa funzione. Per la parte tecnica sarà affidato a un urbanista, ma questo sarà il nostro indirizzo politico che vede, come azione principale i principi di trasparenza ed efficienza. Sotto questo punto di vista gli uffici del Comune hanno una buona storia di efficienza, che si può migliorare”.

Il mio è un settore complesso – ha commentato l’assessore ai lavori pubblici Ester D’Agostino - e per questo ho deciso di dedicare a tempo pieno il mio impegno. Ne approfitto per ringraziare il dirigente e gli uffici che si sono resi già disponibili. Per chiarezza distinguo quelle che saranno le manutenzioni ordinarie: per ogni intervento che si andrà a realizzare si dovrà usare la massima cura e buongusto. Per gli asfalti è già in corso un lavoro di verifica sullo stato e questa sarà la base sulla quale partire. Lo stesso per quanto riguarda l’illuminazione. A breve avverrà la modifica dei corpi illuminanti in via Bonfante. Massima attenzione anche per i marciapiedi. L’altro gruppo di interventi saranno caratterizzati dalla pista ciclabile. Gli altri punti riguardano i collegamenti con la stazione ferroviaria che renderemo più accogliente migliorando anche i parcheggi. Poi il teatro Cavour di cui ho già parlato con il dirigente. La priorità è di iniziare lavori nel 2019. Poi le frazioni, ci siamo già attivati per sbloccare lavori per il parcheggio di Artallo. Attenzione anche alle barriere architettoniche, e infine ci dedicheremo a rimettere a posto l’area dell’ex tiro a volo della passeggiata degli innamorati”.

Sono contento di avere queste deleghe che già ho avuto in passato – ha detto Antonio Gagliano, assessore a viabilità, sicurezza, polizia municipale, cimiteri e frazioni – Per quanto riguarda la sicurezza, cercheremo di fare un tavolo tra Prefettura, Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza. Installeremo anche le telecamere, insieme alla Polizia Municipale con i cui agenti ho un bel rapporto. Insieme ci occuperemo di viabilità. Sui cimiteri comunicherò una novità a breve. Sulle frazioni, per anni abbandonate, bisognerà lavorare molto e su questo penseremo a tante idee per poter risolvere alcuni problemi. A fianco abbiamo un Sindaco di grande esperienza che ci fa venire voglia di andare avanti”.

Tra i progetti a lungo termine – ha annunciato l'assessore all'arredo urbano e verde, spiagge e osservatorio meteorologico Laura Gandolfoabbiamo la realizzazione di una spiaggia inclusiva per portatori di handicap a borgo Prino. Abbiamo già fatto il sopralluogo. È un’iniziativa bella e lodevole. Altri progetto sono l’apertura della spiaggia al parco urbano e la riqualificazione dell’oasi faunistica rio baitè. Per quanto riguarda le spiagge saranno aperte entro la prossima estate. La priorità andrà alla spiaggia per portatori di handicap. Per quanto riguarda l’Osservatorio stiamo procedendo a preparare una convenzione con un’associazione disposta a effettuare il rilevamento dati gratuitamente. Per l’arredo urbano si parte dall’approvazione del piano della pubblicità, perché attraverso il piano possiamo reperire con sponsor beni per i quali non abbiamo il denaro. I dehor sono un altro argomento importante, noi pensiamo o alla revoca del piano esistente o a dare vita a una commissione ma comunque a snellire pratiche e regole attualmente vigenti. I nuovi dehor dovranno essere belli e qualificanti, ma ci sono regole restrittive che bloccano. Anche calata Cuneo potrebbe essere rivista. L’idea è di spostarli al centro per evitare la visione da aeroporto, la radice del molo lungo di Oneglia deve essere qualificata. Per quanto riguarda il verde pubblico, è nel degrado totale, ci vuole pazienza, abbiamo studiato il capitolato con la cooperativa che lo gestisce: ‘Il cammino’, stiamo verificando le adempienze al contratto. Faremo una programmazione ogni fine mese per il mese successivo, e comunicheremo gli interventi ai cittadini. I primi riguarderanno la rotonda di Castelvechio e il parco urbano. Chiedo un po’ di pazienza per quanto riguarda il verde pubblico”.

Ho cominciato mettendomi in contatto con Teknoservice e Amat – ha dichiarato l’assessore a ambiente e protezione civile Ivan Gianesini - Con Teknoservice abbiamo impostato un lavoro che gestiremo nelle prossime settimane. Faremo due primi esperimenti a breve per un porta a porta spinto, e poi ci saranno riunioni con la cittadinanza per un porta a porta modulato a seconda delle varie zone cittadine. Da settimana prossima tutte le segnalazioni di degrado saranno canalizzate in un numero di telefono a cui mandare, tramite WhatsApp, foto e messaggi. A fine giornata un funzionario le guarderà e gli darà un ordine di importanza. Attiveremo anche gli ausiliari all’ambiente. Per quanto riguarda il depuratore lavoreremo sulla convenzione esistente molto datata. Per gabbiani e piccioni è allo studio un sistema di deterrenza come negli aeroporti. Per quanto riguarda la protezione civile, ho trovato un lavoro già strutturato dal mio predecessore Simone Vassallo”.

I progetti del mio settore – ha detto Fabrizia Giribaldi assessore a amministrazione finanziaria, patrimonio comunale e società partecipate - sono trovare quattrini per finanziare quello che chi era prima di me ha enunciato. La situazione non è florida. I funzionari sono bravissimi nel redigere il bilancio, ma bisogna trovare i quattrini per fare cose di cui la città ha bisogno. Le partecipate devono essere riorganizzate, bisogna dismettere quello che può essere dismesso, come vendere le azioni dell’Autostrada dei Fiori, per cui sono stati fatti due bandi andati deserti. Lunedì andremo presso la Corte dei Conti per avere la nota già anticipata dai giornali nei giorni scorsi. Annuncio anche i primi interventi finanziati di 85800 euro per la scuola di piazza Roma e di 144mila per quella di piazza Mameli. Inoltre sarà avviata un’azione per chi non è in regola con laTari”.

Partirei dal turismo – ha detto l’assessore al commercio Gianmarco Onegliocresciuto solo del 2%. Questo significa che la città non è riuscita a incrementare questo settore. Vanno potenziati i punti di informazione turistica e disposti capillarmente in tutta la città. Poi bisognerà partire con la brandizzazione del marchio Imperia a livello regionale, nazionale e internazionale. Andremo a intervenire su nuove forme di turismo come l’ittiturismo e l’agistrurismo, oltre al turismo gastronomico per quanto riguarda il commercio, avvieremo la revisione dei mercati settimanali. Inoltre ci adopereremo per sconfiggere la burocrazia attraverso il Suap, uno strumento per poter andare in conferenza dei servizi e superare le esigenze autorizzative di ogni azienda. Ci attiveremo anche per la creazione di uno sportello unico per le manifestazioni”.

L’obiettivo – ha dichiarato l’assessore a cultura, università, pari opportunità e musei Marcella Roggero è valorizzare le strutture e il patrimonio della rete museale per ottenere un calendario condiviso. Ci sarà una cabina di regia in modo che gli eventi non si accavallino. Dobbiamo comunicare di più e meglio. Dovremo utilizzare metodi a costo zero per promuovere tutte le iniziative, come installazioni, Street art, teatro itinerante. Ci attiveremo per riavere l’apertura del teatro Cavour e dei musei quanto prima. Importante il lavoro del Maci e della biblioteca così come sarà importante portare a termine i lavori per il planetario. Per quanto riguarda le pari opportunità, da donna e mamma vorrei si lavorasse sul ruolo della donna prima e post maternità”.

"Considero quest'assessorato una missione, un patto coi cittadini imperiesi - ha esordito l'assessore allo sport e alle manifestazioni Simone Vassallo. L'obiettivo è quello di avere, tra 5 anni, una città degna di questo nome. Lavorerò a tempo pieno per Imperia con un ruolo importante, fondamentale per farla vivere insieme ai colleghi assessori, da parte dei quali ho trovato grande collaborazione e disponibilità. Siamo a stagione avviata, sto cercando di mettere assieme associazioni, stilare un calendario e cercare date e feste il tutto senza quattrini, ma non ci scoraggiamo. Per le manifestazioni e i grandi eventi serve trovare due aree a Porto e a Oneglia senza dimenticare i borghi. Per ciò che concerne lo sport: cercherò di riqualificzione gli impianti  facendo lavori come il campo del Prino o il tetto della piscina. Lo sport destagionalizza e può portare turismo anche nei mesi invernali. Infine non dimentico i  disabili: devono avere riduzione tariffa o gratuità nell'accesso al Palazzetto dello sport e non pagare come stanno facendo ora. In generale maanca personale per gli impianti, ma noi possiamo dare delle concessioni alle società in grado di mantenerli con dei bandi specifici".

"Per prima cosa volgio ringraziare la città di Imperia - ha sottolineato Luca Volpe assessore ai servizi sociali, attività servizi educativi e immigrazione. Mi è stata affidata una delega particolare che cercherò di svolgere con tutto me stesso. Per la pianificazione dell'ospedale unico dobbiamo preparare la comunità per averlo. In modo parallelo dobbiamo portare avanti un ambulatorio per i codici bianchi. In generale il panorama è molto ampio, e c'è in atto una nuova norma del terzo settore. Sull'immigrazione bisognerà infine prestare attività solidali volontariato e pubblica utilità".

Francesco Li Noce - Lorenzo Bonsignorio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore