/ POLITICA

POLITICA | 26 giugno 2018, 19:36

Bordighera: primo Consiglio comunale dell’amministrazione Ingenito “Abbiamo desiderio di investire sulla città con professionalità e impegno” (Foto e Video)

Il Consiglio di quest’oggi è stato l’occasione per eleggere il Presidente dell’assise, Marco Farotto è stato eletto con dodici voti contro i quattro ottenuti da Mara Lorenzi. Vice Presidente del Consiglio Laura Pastore.

Bordighera: primo Consiglio comunale dell’amministrazione Ingenito “Abbiamo desiderio di investire sulla città con professionalità e impegno” (Foto e Video)

“Il nostro obiettivo è quello di rendere Bordighera una città moderna e accogliente.”  A dirlo è Vittorio Ingenito, nuovo Sindaco della città delle palme che quest’oggi ha prestato giuramento durante il primo Consiglio comunale della sua Amministrazione, nella Sala Rossa di Palazzo del Parco. 

“Abbiamo desiderio di investire sulla città con professionalità, confrontandoci con le associazioni di categoria per sviluppare il turismo. Contrariamente a quanto paventato in campagna elettorale da alcuni avversari, abbiamo già aperto un dialogo con la Regione, ringrazio per questo il Presidente Giovanni Toti per la disponibilità.” 

Il Consiglio di quest’oggi è stato l’occasione per eleggere il Presidente dell’assise, Marco Farotto è stato eletto con dodici voti contro i quattro ottenuti da Mara Lorenzi. Vice Presidente del Consiglio Laura Pastore. 

Un accenno da parte del primo cittadino è stato fatto alle polemiche che si sono alzate nei giorni scorsi sul tema della legalità, soprattutto in merito ad alcuni candidati e consiglieri eletti della lista ‘Bordighera Vince’: “Voi tutti sapete quali impegni abbiamo assunto sul tema della legalità - ha detto il primo cittadino - per garantire che questa sia un riferimento costante per la città. Sappiamo che lo sviluppo economico del territorio può essere tale solo affrancandosi dall’illegalità. Io e i miei assessori saremo punti di riferimento per le forze dell’ordine. Bordighera da oggi saprà trovare una nuova strada di crescita.”

Intervista al Sindaco Ingenito

Al centro del primo Consiglio comunale dell’Amministrazione Ingenito ovviamente la questione che riguarda il consigliere Walter Sorrientro con le interpellanze presentate dall’opposizione: “Qual è la sua posizione politica - ha chiesto l’ex Sindaco Giacomo Pallanca rivolgendosi al primo cittadino - e quali provvedimenti pensa di prendere?” 

Puntuale anche il commento di Mara Lorenzi, consigliere d’opposizione per ‘Civicamente per Bordighera: “Il mio punto di vista è stato di sorpresa rispetto a quello che è successo - ha detto - e al fatto che in una lista costituita per dare rinascita e nuova vita alla città, fossero inserire delle persone che hanno un certo passato. Se è vero che la sfera personale che il Sindaco ha invocato per non esprimersi su quanto è venuta a conoscenza la popolazione, è anche vero che la sfera personale è quella che ci portiamo dietro in tutto quello che facciamo. 

Bordighera è una città che ha subito grande esposizione per problemi di un certo tipo, la cosa che posso chiedere è che, data comunque l’elezione del consigliere Sorriento, a questo non vengano dati incarichi che lo mettano a contatto con decisioni che riguardano la città. Chiedo che il consigliere non venga coinvolto in aspetti decisionali per la città.”

“Devo sinceramente dire che la mia interpellanza è nata da un malessere che ho registrato il giorno del voto - ha aggiunto invece il consigliere Giuseppe Trucchi - sono andato a votare la mattina in via Pasteur e ci sono rimasto parecchie ore, da qui il mio desiderio di essere inserito nella Commissione elettorale. Spero che fra cinque anni non si ripetano più le cose che ho visto il giorno del voto quando i Carabinieri sono dovuti intervenire per tre volte perché vi erano addirittura persone accompagnate direttamente dentro il seggio.”

Sulla questione si è quindi esposto il primo cittadino: “Sono d’accordo con chi sostiene che negare l’esistenza delle criminalità organizzata in Liguria sarebbe negata che il sole sorge - ha detto - per questo con tutti i componenti della lista abbiamo richiesto il casellario giudiziale e l’abbiamo inoltrato alla Prefettura. 

Ritengo inopportuno presenziare al funerale di una persona nota alle forze dell’ordine e della magistratura. Nel futuro da parte mia ci sarà un’intransigenza nei confronti di episodi analoghi, se si dovessero mai verificare durante il mio mandato.

E’ un mio dovere che i cittadini abbiano fiducia nell’amministrazione comunale, credo che la struttura comunale della mia Giunta sia ben note ai cittadini di Bordighera. Se ritiene di raccomandare questo - ha detto alla consigliera Mara Lorenzi - non posso che prenderne atto e la sua raccomandazione sarà oggetto di valutazione da parte di tutti i componenti di questa Amministrazione.

La preoccupazione della cittadinanza è quella del Sindaco - ha poi aggiunto - dai bilanci delle aziende bordigotte che ho visto in questi anni posso affermare di conoscere bene il danno di immagine patito dalla nostra città. Ritengo che oggi ci sia una diversa percezione della realtà criminale. Il costante impegno mio è che l’attività amministrativa sia conforme ai principi di legalità, per questo invito tutti a segnalare eventuali fatti di natura criminale se e quando ne verranno a conoscenza.”

Le foto sono di Eugenio Conte

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium