/ POLITICA

Spazio Annunci della tua città

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | martedì 19 giugno 2018, 20:31

Sanità: il Vice Presidente della Regione Sonia Viale risponde a Ramoino della lista ‘Imperia insieme’

“Dichiarazioni inaccettabili, piene di insattezze, frutto di una strumentalizzazione politica in chiave elettorale. Il voto si avvicina e chi perde terreno alza i toni della polemica ma sulla sanità serve un confronto serio su dati oggettivi”.

“Ritengo le dichiarazioni di dott. Innocente Ramoino del tutto inaccettabili: si tratta di un insieme di inesattezze frutto esclusivamente di una strumentalizzazione politica in chiave squisitamente elettorale. Il voto di domenica si avvicina e chi perde terreno alza i toni della polemica. Ma il confronto su un tema delicato quale quello della salute si deve basare su dati oggettivi e non su proclami da campagna elettorale: sulla salute dei nostri cittadini non si scherza”. Così la vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale in merito alle affermazioni di un candidato della lista Imperia Insieme, a sostegno del candidato sindaco di Imperia Claudio Scajola.

“Il dott Ramoino parla di “lento declino dell’ospedale di Imperia”: evidentemente – aggiunge la vicepresidente Viale - non ha incontrato le centinaia di mamme che da novembre 2016 hanno partorito nel nuovo reparto di Ostetricia, aperto grazie alla volontà dell’attuale Giunta regionale e della Direzione Aziendale della Asl1 Imperiese, garantendo così il mantenimento del punto nascita ad Imperia. È altrettanto evidente che non conosca tutti gli investimenti realizzati ad Imperia dall’insediamento dell’attuale Direzione aziendale: oltre al nuovo reparto di Ostetricia e Ginecologia, attivato nel novembre 2016 con un investimento di 4 milioni di euro, è stato realizzato il nuovo Palasalute, attivato nell’ottobre dello scorso anno con un investimento di 12,8 milioni di euro. L’attuale programmazione vede ulteriori interventi per l’Ospedale di Imperia: entro dicembre 2020 saranno realizzati i lavori di adeguamento impiantistico e ristrutturazione del secondo, terzo, quarto e quinto piano del Monoblocco A (3,6 mln di euro di investimenti); i lavori di adeguamento antincendio del padiglione B entro aprile 2019 (0,15 mln di euro); la ristrutturazione del secondo piano della Palazzina B per la riorganizzazione dell’attività di Psichiatria, che sarà completata entro quest’anno (120mila euro). Nel 2019 è inoltre prevista anche l’acquisizione da parte di Regione Liguria di sofisticate apparecchiature di ultima generazione per 5,7 milioni di euro: verranno sostituiti, in particolare, i due acceleratori lineari (trattamento patologie oncologiche per tutti i cittadini della Provincia di Imperia) presso l’Ospedale di Sanremo per 4,2 milioni di euro. Grazie al finanziamento regionale, si liberano risorse proprie dell’Asl1 e si concretizza la possibilità di sostituzione dell’angiografo dell’ospedale di Imperia”. “Forse anche in questo caso – commenta l’assessore regionale alla Sanità - il miglioramento della cura dei cittadini della provincia malati di tumore e lo sviluppo tecnologico di un’apparecchiatura ad alta complessità quale l’angiografo per il dott. Ramoino rappresentano un declino”.

Per quanto riguarda la quota capitaria: “Negli ultimi due anni, sebbene le risorse a disposizione siano in calo – spiega la vicepresidente Viale - si è iniziato il processo di riallineamento sia della gestione ordinaria che degli investimenti. Questo ha consentito alla Asl1 di beneficiare di una previsione di investimenti pari a 4,2 milioni di euro per i due acceleratori lineari”. Circa il personale, l’assessore ricorda che “grazie alla volontà di questa Giunta è stato realizzato un concorso regionale per infermieri, dopo anni di blocco del turn over: dall’inizio del 2018 in Asl1 sono entrati 78 infermieri, giovani, motivati e con prospettive di carriera. Naturalmente sarebbe miope nascondere che alcune criticità permangono ma sono in atto tutte le procedure per i vari profili medici: è stato realizzato il concorso che ha portato all’assunzione di 14 ostetriche e sono state avviate le attività per attivare un concorso per Oss”. Secondo la vicepresidente Viale “l’elenco delle “inesattezze” pronunciate dal dott. Ramoino purtroppo non finisce qui: ad oggi, a differenza di quanto afferma l’esponente politico, non c’è stato alcun taglio nella distribuzione dei farmaci da parte delle farmacie ospedaliere a vantaggio di quelle territoriali. Infatti con la Distribuzione per Conto, le farmacie private si sono aggiunte a quelle ospedaliere nella possibilità di distribuire i relativi farmaci ‘salvavita’. Forse il dott. Ramoino dovrebbe chiedere a un cittadino di Caramagna, di Piani, di Dolcedo, e di altre frazioni o Comuni dell’ambito Imperiese, dove c’è una farmacia, se per lui è più comodo andare nella farmacia sotto casa o doversi recare all’Ospedale o al Palasalute, perdendo tempo e risorse che in questo modo vengono risparmiate. Circa il presunto “blocco preventivo delle apparecchiature” a cui fa riferimento il dott Ramoino, preciso che tale pratica non è mai stata attuata nell’Asl1 Imperiese. Il piano di verifiche preventive è rigorosamente attuato e non risultano apparecchiature ferme per mancanza di fondi. Inoltre nell’Ospedale di Imperia sono stati installati due nuovi apparati per radiologia digitale nel 2015, un portatile per radioscopia nel 2017 per un valore di circa 500mila euro e dal 2016 ad oggi sono stati spesi ulteriori 500mila euro per apparecchiature destinate all’Ospedale di Imperia. In riferimento alle liste di attesa, nelle ultime due settimane si sono verificate alcune criticità nella radiologia, nel settore risonanza, a causa di carenze di organico che peraltro si stanno superando attraverso lo svolgimento dei concorsi, e ad un guasto importante sulla risonanza di Imperia, in via di risoluzione. Ad oggi non risultano prestazioni critiche oltre l’anno anche nella categoria P (programmate) che per normativa non prevede un tempo massimo e sono sempre attivi i servizi di richiamata per ricordare le prestazioni importanti”.

Conclude la vicepresidente Viale: "Effettivamente l'attuale Giunta regionale sta rimediando ai tagli che le precedenti amministrazioni hanno fatto all'Asl1 nel silenzio dei Sindaci o amministratori di Imperia che erano diretta emanazione politica dell'attuale candidato Sindaco del dott. Ramoino. Le critiche sono bene accette, ma solamente quando basate su dati concreti e oggettivi”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore