/ Attualità

Attualità | 19 giugno 2018, 07:11

Taggia: da settembre via al nuovo buono pasto elettronico nelle scuole, ecco che cosa cambierà per le famiglie

Un progetto seguito dal sindaco Mario Conio e dall'assessore all'Istruzione Barbara Dumarte. Vi spieghiamo che cosa cambierà nel nuovo anno scolastico.

Con l’introduzione del buono pasto elettronico, da settembre scatterà una piccola rivoluzione per le famiglie che portano i loro bambini nelle scuole di Taggia. Nelle scorse settimane il Sindaco Mario Conio e l’assessore alla pubblica istruzione Barbara Dumarte hanno inviato una lettera ai genitori, per conoscere la loro opinione sul progetto e comprendere eventuali problematiche legate al nuovo servizio.

Con il buono pasto elettronico cambierà radicalmente l’accesso al servizio mensa che sarà completamente tracciato e controllabile in qualsiasi momento attraverso un vero e proprio borsellino telematico. 

Mamme e papà potranno ricaricare il conto mensa attraverso una app, con gli sportelli bancomat abilitati del gruppo Intesa SanPaolo, negli uffici preposti in Comune e attraverso bonifico bancario. I vecchi buoni cartacei già acquistati non andranno persi ma verranno inseriti nel conto virtuale. Una operazione semplice che si potrà fare attraverso l’ufficio Servizi Socio Educativi del Comune di Taggia.



Come funzionerà il buono pasto elettronico? Per ogni bambino ci sarò un codice univoco, valido per tutto il ciclo scolastico, collegato al conto mensa. Ogni volta che verrà consumato un pasto, verrà scalato l’importo dal credito residuo presente nel borsellino elettronico. La disdetta o la modifica del pasto sarà alla portata di un tap sul proprio smartphone o attraverso un semplice sms.

L’app SpazioScuola (disponibile su iOS e Android) sarà il modo più immediato per tenere sotto controllo la situazione dei buoni pasto per la mensa dei bambini. Attraverso questa applicazione sarò possibile registrare l’assenza del figlio dal servizio mensa oppure la necessità di consumare un pasto in bianco, tutto questo grazie un pratico sistema a colori. 

L’alternativa sarà l’uso di un SMS, da inviare attraverso i numeri registrati dichiarati in Comune ed associati al proprio figlio. Il messaggio andrà inviato dalle 17.30 del giorno antecedente l’assenza/modifica alle 9.30 del giorno stesso. Attraverso il codice identificativo del bambino sarà possibile indicare anche un numero di giorni consecutivi per modifiche sul lungo periodo.



“Si tratta di un importante progetto - ci spiega l’assessore alla pubblica istruzione Barbara Dumarte - Con il buono pasto elettronico andremo ad eliminare il corrispondente cartaceo con un notevole risparmio ed una facilitazione del lavoro anche per il personale scolastico ed in particolare per le cuoche. Questo è uno dei progetti che ho seguito fin dall’insediamento ed ora i tempi sono maturi per poter partire”.



“Come tutti i grandi cambiamenti prevediamo che ci sarà una prima fase di assestamento. Qualche famiglia potrebbe incontrare delle difficoltà ma non c’è da preoccuparsi perché a loro disposizione ci sarà tutto il personale degli uffici socio educativi del Comune. - sottolinea l’assessore - Inoltre attiveremo una campagna informativa per far comprendere questo nuovo sistema e le diverse modalità che saranno attivate”. 



“Questa informatizzazione servirà a rendere più immediata la gestione del servizio mensa senza pregiudicarne in alcun modo la qualità, anzi. Il sondaggio con i genitori ha dato esito positivo. - conclude l’assessore all’istruzione del comune di Taggia - Pensiamo che le famiglie siano pronte ad accogliere questo cambiamento che si uniformerà con al percorso già avviato negli anni scorsi, con la digitalizzazione di tutti i servizi connessi alla vita scolastica dei nostri figli”.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium