/ Economia

Economia | 16 giugno 2018, 18:27

Sanremo: ancora due spiagge libere da assegnare, il Comune dà il via alla procedura negoziata senza soglia minima

Ultimo tentativo per trovare un gestore per le spiagge Foce Ponente e Tiro a Volo

Immagine generica di repertorio

Immagine generica di repertorio

Manca meno di una settimana all’inizio dell’estate e a Sanremo ci sono ancora due spiagge da assegnare. La gara per i quattro stabilimenti ancora liberi ha dato un esito che non fa certo sorridere il Comune. Solo due sono andati in assegnazione, per un terzo è stata presentata un’offerta non congrua e per il quarto non si è fatto avanti nessuno.

A metà giugno restano libere le spiagge di Foce Ponente (per la quale era stata presentata un’offerta considerata non congrua) e del Tiro a Volo. Ed ecco che il Comune, per evitare di restare con due spiagge del tutto abbandonate, ha deciso di riproporre il bando ma, questa volta, sotto forma di procedura negoziata senza la soglia minima di sbarramento. Ridurre le limitazioni, quindi, per fare in modo che le due spiagge risultino più appetibili.

L’obiettivo di Palazzo Bellevue è quello di spianare la strada a chi volesse farsi avanti, comprendendo bene come la stagione 2018 sia quasi compromessa. Difficile, infatti, predisporre i lavori e sistemare le spiagge a meno di una settimana dall’inizio effettivo dell’estate. Ma, trattandosi di affidamento triennale, ci sarebbero buone prospettive per recuperare nel 2019 e nel 2020.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium