/ POLITICA

POLITICA | mercoledì 13 giugno 2018, 12:39

Bordighera: il nuovo consigliere comunale Walter Sorriento al funerale di Giuseppe Marcianò, Ingenito “Sono vicende personali, non prenderò alcun provvedimento”

“Abbiamo preteso per tutti i nostri candidati - spiega il primo cittadino - il rilascio del casellario giudiziale e per tutti è risultato nullo."

Bordighera: il nuovo consigliere comunale Walter Sorriento al funerale di Giuseppe Marcianò, Ingenito “Sono vicende personali, non prenderò alcun provvedimento”

“Sono vicende personali, ritengo di non voler prendere alcun provvedimento”. E’ la risposta di Vittorio Ingenito, nuovo Sindaco di Bordighera ad una nota stampa diffusa questa mattina dal Partito Democratico della città delle palme, in merito a quanto pubblicato, a mezzo social, da Christian Abbondanza (Casa della Legalità) su Walter Sorriento, neo consigliere eletto con la lista ‘Bordighera Vince’ che si appresta ad amministrare la città. 

Secondo quanto scrive Abbondanza in un post affidato alla sua pagina Facebook corredato da foto, il neo eletto consigliere, nel gennaio dello scorso anno, si recò al funerale di Giuseppe Marcianò a Vallecrosia.

Un post che ha spinto il PD cittadino a chiedere alcune spiegazioni in merito: “Chiediamo al Sindaco della Città di Bordighera Vittorio Ingenito - dichiara il Partito Democratico bordigotto in una nota - di rendere pubbliche dichiarazioni in merito alla posizione personale in cui si trova uno dei candidati della sua lista, Walter Sorriento neo consigliere eletto con 106 preferenze, precisando se quanto apparso nella giornata di ieri, e postato sui social possa essere motivo di preoccupazione per l’avvio sereno della sua amministrazione”.

E’ opportuno - continuano - che il Sindaco, Vittorio Ingenito, rassicuri l’opinione pubblica e dia la più ampia e articolata spiegazione su quanto pubblicato dal sig. Abbondanza (Casa della Legalità) nella propria pagina Facebook, con dovizia di fotografie e commenti, e informi la Città sulle azioni, eventuali, che intende assumere per tutelare l’onore e la dignità dell’Istituzione locale assicurando sin dall’inizio del suo operato un avvio trasparente fugando qualsiasi dubbio possa sorgere sul consigliere Sorriento.” 

La risposta di Vittorio Ingenito non si è fatta attendere e questa mattina ha confermato di non voler prendere alcun provvedimento sulla questione: “Abbiamo preteso per tutti i nostri candidati - spiega il primo cittadino - il rilascio del casellario giudiziale e per tutti è risultato nullo. Inoltre hanno tutti sottoscritto il codice di autoregolamentazione sottoscritto dalla Commissione Nazionale Antimafia. Questa documentazione, il giorno stesso del deposito della lista, è stata inviata a mezzo PEC al Prefetto. Noi siamo partiti mettendo al primo posto la legalità.” 

Nel merito della questione e della posizione di Walter Sorriento, il primo cittadino però non vuole entrare: “Non voglio entrare in quelle che ritengo essere vicende personali - spiega - quindi al momento non ci sarà alcun provvedimento.” 

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore