/ Arma Taggia Valle Argentina

Che tempo fa

Cerca nel web

Arma Taggia Valle Argentina | 27 maggio 2018, 08:02

Taggia: darsena e nuovo spazio per i pescatori, la consegna dei lavori entro il 29 luglio 2018

La questione è stata affrontata in consiglio comunale. Ecco di che cosa si tratta.

Taggia: darsena e nuovo spazio per i pescatori, la consegna dei lavori entro il 29 luglio 2018

E’ fissata per il 29 luglio la consegna dei lavori per dare un nuovo spazio ai pescatori della darsena di Arma di Taggia. Un progetto reso possibile attraverso l’accesso dell’ufficio patrimonio del Comune alla linea di credito attivata dal bando FEAM, Fondo per la politica marittima e della pesca dell’Unione Europea.

Taggia ha ottenuto 86mila euro, altri 25mila saranno messi dal Comune ed in questa maniera sarà riqualificata l’area oggi usata da tre pescatori professionisti.

Le risorse serviranno per creare a monte della Darsena (sulla scarpata di Area24), 3 volumi di servizio della Piccola Pesca: cella frigo, deposito e locale attrezzi, nonchè la creazione dello spazio "coperto" di fronte agli ormeggi dei pescatori, dentro l'aiuola, utile a inserire in futuro i banchi vendita. - aveva spiegato Chiara Cerri, vicesindaco ma anche assessore con delega alle attività produttive, all’epoca della presentazione del progetto - Quanto sopra servirà a creare le condizioni per effettuare, in un prossimo futuro, la vendita diretta da parte dei pescatori, nell'ottica di un servizio sia commerciale che di valorizzazione turistica dell'area portuale, in fregio alla pista ciclabile”.

La questione è tornata di attualità in seno all’ultimo consiglio comunale. Nel corso dell’assise dove è stata votata la variante allo strumento urbanistico. “E’ stata fatta una piccola modifica quando parliamo di rispettare termini, abbiamo specificato la consegna dei lavori nel 29 luglio 2018” - puntualizza la presidente Laura Cane.

Sulle motivazioni dietro la richiesta, l’assessore Cerri ha detto: “Il progetto prevede una serie di interventi ai quali sottende una variante urbanistica. Il tipo di intervento al quale chiedo preventivo assenso per indire conferenza dei servizi non risulta conforme al PRG ed al PUC”.

Sul progetto, il consigliere d’opposizione Mario Manni (Il Passo Giusto) ha chiesto: “C’è un dubbio che mi è sorto sui volumi, non andiamo contro le regole di piano di bacino? Era un’idea vecchia fornire dei volumi che servissero ai pescatori, dove alloggiare le reti e metterle al riparo. Siccome aumenta lo stazionamento, questa pratica era sempre stata rigettata perchè siamo in una zona dove non è possibile insediare nulla. Un tempo si era ipotizzato di insediare questi volumi nelle ax aree 24”.

La risposta è arrivata dal dott. Marco Peluso che ha spiegato come rispetto al progetto previsto in passato ci sia una sostanziale differenza. Il progetto varato dall’amministrazione Conio porterà i volumi a monte della darsena e non all’interno. La scarpata a monte della darsena permetterà di ridefinire l'intero spazio riservato alla pesca della piccola flotta locale. La questione si è chiusa con la votazione sul punto e le modifiche. In entrambi i casi il consiglio comunale si è espresso favorevolmente ed all'unanimità.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium