/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | mercoledì 23 maggio 2018, 07:14

Ventimiglia: frontalieri e scioperi in Francia, Sindaco e organizzazioni sindacali a colloquio con l’ambasciatore italiano e il Ministro del Lavoro del Principato di Monaco

“Abbiamo spiegato la problematica e la difficile situazione relativa ai trasporti che stanno vivendo i frontalieri residenti in Italia che lavorano a Monaco, circa 3.800."

Ventimiglia: frontalieri e scioperi in Francia, Sindaco e organizzazioni sindacali a colloquio con l’ambasciatore italiano e il Ministro del Lavoro del Principato di Monaco

Sono stati ricevuti ieri dall’ambasciatore italiano nel Principato di Monaco Cristiano Gallo, le organizzazioni sindacali e il Sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano. Al centro dell'incontro ovviamente le problematiche legate ai lavoratori frontalieri e agli scioperi in corso nella vicina Francia.

Lo avevano annunciato la settimana scorsa che si sarebbero mossi in questa direzione anche come Csir (Consiglio Intersindacale Regionale), così ieri mattina il primo cittadino della città di confine insieme a Claudio Bosio (Cisl) ed Enrico Torelli (Cgil) sono stati ricevuti dall’ambasciatore. 

“Abbiamo spiegato la problematica e la difficile situazione relativa ai trasporti che stanno vivendo  i frontalieri residenti in Italia che lavorano a Monaco, circa 3.800 - ha detto il Sindaco Ioculano - c’è una fetta di questi che utilizza i mezzi pubblici, già di norma hanno problemi di trasporto, a maggior ragione ora con i continui scioperi.” 

Dopo essere stati ricevuti dall’ambasciatore Cristiano Gallo, quest’ultimo si è recato insieme al primo cittadino di Ventimiglia dal Ministro del Lavoro monegasco che ha garantito la sua collaborazione: “C’è stata grande disponibilità da parte loro - conclude Ioculano - il Ministro del Lavoro ci ha assicurato che sensibilizzerà i datori di lavoro ad essere un po’ più elastici. Tutti quanti auspichiamo che non  ci sia un prolungamento della fase di contestazione, lo stesso problema lo vivono loro con i lavoratori francesi.” 

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore