/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | mercoledì 23 maggio 2018, 10:40

Imperia: il reato è prescritto. Assolto il Sindaco Carlo Capacci dall'accusa di frode fiscale

Capacci, ricordiamo, era a processo per frode fiscale, per avere, secondo l'accusa, favorito la mancata emissione di Iva per 1 milione 700mila euro, da parte di due società fornitrici della Uno Communications, società di cui il primo cittadino è amministratore unico

Imperia: il reato è prescritto. Assolto il Sindaco Carlo Capacci dall'accusa di frode fiscale

Il reato è stato prescritto e così, questa mattina il Sindaco di Imperia Carlo Capacci è stato assolto dal giudice Laura Russo. Capacci, ricordiamo, era a processo per frode fiscale, per avere, secondo l'accusa, favorito la mancata emissione di Iva per 1 milione 700mila euro, da parte di due società fornitrici della Uno Communications, società di cui il primo cittadino è amministratore unico.

"Il reato sarebbe stato prescritto già nel marzo del 2017 - commenta l'avvocato di Capacci, Gian Carlo Giordano a Imperia News - ma abbiamo dovuto attendere la pronuncia prima della Corte di Giustizia Europea e poi della Corte Costituzionale, che non hanno mutato l'orientamento relativo alla prescrizione che per la frode fiscale è di sette anni e mezzo".

Insieme a Capacci, a processo era finito anche Marco Cornia, manager della società Helvetia Com, che acquistava il traffico telefonico dalla Uno Communications. I presunti reati contestati risalirebbero al 2008. L'indagine della Guardia di Finanza è partita nel 2013.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore