/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 23 maggio 2018, 10:15

Imperia: un passo in avanti per la presentazione del piano dei lidi. A breve la consegna delle indagini preliminari dei tecnici

Un passaggio propedeutico alla consegna del piano cui faranno seguito gli indirizzi generali che l’amministrazione comunale ha facoltà di assegnare ai professionisti

Imperia: un passo in avanti per la presentazione del piano dei lidi. A breve la consegna delle indagini preliminari dei tecnici

Un passo in avanti per la presentazione del piano dei lidi del Comune di Imperia verrà fatto nei prossimi giorni. I tre professionisti incaricati: gli architetti Mario Rossi e Katia Carli di Imperia e l’Ing. Daniele Voarino, consegneranno a breve le cosiddette indagini preliminari, ovvero lo stato di fatto della situazione attuale delle coste imperiesi. Un passaggio propedeutico alla consegna del piano cui faranno seguito gli indirizzi generali che l’amministrazione comunale ha facoltà di assegnare ai professionisti.

Ad annunciare che il piano sarà varato nel corso della prossima amministrazione è stato l’attuale vice Sindaco, e candidato alla carica di primo cittadino, Guido Abbo, nel corso del dibattito con gli altri candidati organizzato da Imperia News.

“E’ vero, la consegna delle indagini preliminari è imminente – conferma a Imperia News l’architetto Rossi, dello studio Rossi+Secco di Imperia – Dopodiché redigeremo la bozza e lavoreremo sulla base delle operazioni di confronto con le categorie interessate, che possono essere la Regione, il Demanio e eventuali ulteriori privati”.

Rossi ci spiega quale sarà l’indirizzo del nuovo piano dei lidi. “Guarda in maniera attenta alle attività esistenti, staremo attenti alle esigenze degli stabilimenti balneari che hanno problemi di spazi e problemi per quanto riguarda la grandezza dei chioschi o il numero delle cabine. È un piano che guarda all’economia, e non solo al congelamento della situazione esistente. Imperia ha ormai sempre più una vocazione turistica e su questo lavoreremo”.

Dopo l’ultimo piano, risalente ai primi anni del 2000, realizzato ma mai approvato, la città potrebbe avere dunque un nuovo piano dei lidi a breve. “La pianificazione, per motivi strumentali e normativi non può rivoluzionare nulla. Cercheremo di migliorare. E' un piano che può essere migliorativo rispetto alla situazione attuale. L’incarico è più di natura architettonica e urbanistica, di interfaccia tra la città, la nuova ciclabile e i litorali”, conclude l’architetto.  


Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium