/ LA DOMENICA CON FATA...

LA DOMENICA CON FATA ZUCCHINA | 22 maggio 2018, 18:18

Il ‘Bilibro’ di Fata Zucchina a ‘Striscia la notizia’: straordinaria promozione per oltre 30 prodotti ortofrutticoli di Piemonte e Liguria

La raccolta benefica (2 euro per ogni copia venduta), avviata a novembre 2016, sta volgendo quasi al termine e i proventi raccolti verranno distribuiti tra le strutture sanitarie di riferimento del progetto "F.A.T.A", a seconda della provenienza geografica delle donazioni: ospedale infantile "Regina Margherita" di Torino con la "Collina degli Elfi Onlus" per il Piemonte, il "Gaslini" di Gevona per la Liguria e la "Fondazione De Marchi" per la Lombardia.

Il ‘Bilibro’ di Fata Zucchina a ‘Striscia la notizia’: straordinaria promozione per oltre 30 prodotti ortofrutticoli di Piemonte e Liguria

Nuova tappa di successo per il ‘magico’ bilibro della giornalista Renata Cantamessa, ormai nota a tutti come ‘Fata Zucchina’. Dopo le diverse partecipazioni a ‘Melaverde’ negli ultimi mesi, la prima fata agricola italiana è tornata su Canale 5 con una menzione speciale del suo primo e importante lavoro editoriale da parte del tg satirico ‘Striscia la Notizia’, durante la puntata di ieri, cliccando QUI.

Una grande occasione di promozione - oltre che per la finalità benefica del libro e per l'obiettivo di educazione ai corretti stili di vita per tutta la famiglia  - per mandare in scena numerosi prodotti tipici dell'ortofrutta del Cuneese, dell'Astigiano, dell'Alessandrino, del Torinese, del Vercellese e del Savonese: più di trenta frutti e ortaggi ad alto localismo alle prese con l'intricatissima trama "sostenibile" del primo giallo tutto Made in Italy, "Il Mistero del Grandalbero", capitanato dalle indagini dell'Ispettore Cardo Gobbo, entrato nel cuore di centinaia di bambini grazie al grande lavoro sviluppato con il mondo delle scuole e delle biblioteche civiche.

Ecco l'elenco dei prodotti ‘bandiera’ protagonisti del giallo itinerante tra Piemonte e Liguria e delle ricette di cucina, salute e felicità a misura di bambino:
- Asparago di Santena
- Fragola profumata di Tortona
- Fragola di Peveragno
- Zucchina Trombetta d’Albenga
- Mirtillo cuneese
- Lampone cuneese
- Lavanda di Sale San Giovanni
- Pomodoro cuore di bue d’Albenga
- Ramassin del Monviso e della Valle Bronda
- Aglio di Caraglio
- Peperone di Carmagnola
- Menta piperita di Pancalieri
- Sedano dorato d’Asti
- Cipolla dorata e rossa di Castelnuovo Scrivia
- Pera Nashi
- Fagiolo borlotto Cuneo Igp
- Nocciola Piemonte Igp
- Fagiolo di Saluggia
- Nergi
- Uva da tavola del Monviso
- Cavolfiore di Moncalieri
- Mela Rossa Cuneo Igp
- Mela Ambrosia
- Pera Madernassa di Guarene
- Cece di Merella
- Porro di Cervere
- Topinambur di Carignano
- Cardo Gobbo di Nizza Monferrato
- Rapa di Caprauna
- Castagna Cuneo Igp
E ancora: mais e orzo piemontese, insieme al Tartufo Bianco d’Alba.

La raccolta benefica (2 euro per ogni copia venduta), avviata a novembre 2016, sta volgendo quasi al termine e i proventi raccolti verranno distribuiti tra le strutture sanitarie di riferimento del progetto "F.A.T.A", a seconda della provenienza geografica delle donazioni: ospedale infantile "Regina Margherita" di Torino con la "Collina degli Elfi Onlus" per il Piemonte, il "Gaslini" di Gevona per la Liguria e la "Fondazione De Marchi" per la Lombardia.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium