/ ATTUALITÀ

Spazio Annunci della tua città

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. saranno disponibili a partire dal 70° giorno (intorno al 20...

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | martedì 22 maggio 2018, 07:11

C'era una volta l'area cani di Arma di Taggia... i padroni degli amici a 4 zampe chiedono un intervento del comune

“E’ un peccato vedere quest’area così. - concludono i membri del gruppo - Il Comune di Taggia ha uno spazio grande che non c’è negli altri comuni, però si potrebbe fare di più".

L’area cani di Arma di Taggia merita qualcosa di più. Lo chiedono a gran voce i tanti proprietari di questi amici a 4 zampe che frequentano questo spazio recintato tra i palazzi. Qui, alcuni anni fa, si è formato un gruppo facebook chiamato ‘Area a 4 zampe’ che oggi chiede all’amministrazione comunale di occuparsi questo spazio per troppo tempo dimenticato. La sola pulizia degli aghi di pino non basta, servirebbe un po’ più di buona volontà e manutenzione costante.



Pio Artesi, Claudio Andreini e Mario Capitagno, sono alcuni dei membri di questo gruppo. Per tanto tempo loro hanno fatto il possibile per mantenere nel decoro l’area. In più di un’occasione hanno pulito questo spazio e redarguito gli incivili che, ad esempio, non raccoglievano neanche le deiezioni lasciate dal proprio cane. Tanti sforzi che sono stati ripagati con poco e niente.

Questi amanti degli animali non vogliono presentare il conto ma chiedere soltanto per quale motivo non si possa dare a Taggia un’area cani degna di questo nome, sulla falsariga di quanto visto a Sanremo, dove nel giro di pochi mesi sono nate due zone attrezzate.

“Sarebbe opportuno passare a fare manutenzione più frequentemente perchè così l’area è lasciata a se stessa ed è nel degrado. Qua, quando è il periodo è completamente invasa dalla processionaria. Non puliscono e non eliminano i nidi. E’ una situazione pericolosa tanto per i cani per gli umani. Qua ci sono parecchie situazioni di inciviltà da parte anche dei padroni dei cani. Quando lasciamo un attrezzo, come scope o rastrelli per pulire, dopo un attimo sparisce. Il Comune potrebbe darci un armadietto e noi potremmo occuparci di tenerla pulita. A questo si aggiunge il problema della pavimentazione sconnessa molto pericolosa e con il rischio di inciamparsi e cadere. La fontana a volte funziona e a volte no” - raccontano i volontari del gruppo ‘Area a 4 Zampe’.

“Sarebbe opportuno chiudere questa area cani di notte perchè al momento è aperta 24 ore su 24 e quindi può entrarci chiunque e fare qualsiasi cosa, come è già accaduto in passato. Per il resto servirebbe tanta manutenzione. e’ un peccato non avere un prato verde ma soltanto terra. Questo inverno ci avevano lasciato addirittura senza luce dalle 17 in poi. Porte e cancelli dovrebbero essere chiusi, siamo a bordo strada e i cani rischiano di scappare e venire investiti dalle auto in transito. - denunciano - Nello spazio centrale dove in teoria sarebbe dovuta esserci una fontana, paradossalmente, quando piove diventa un pantano”.

“E’ un peccato vedere quest’area così. - concludono i membri del gruppo - Il Comune di Taggia ha uno spazio grande che non c’è negli altri comuni, però si potrebbe fare di più. Ci vorrebbero dei giochi per l’agility e qualche raccoglitore portasacchetti. In altre città c’è tutto questo non capiamo perchè qui non si possa avere. Piuttosto che la diano in gestione. Si potrebbe anche far pagare per entrare se questo spazio fosse più curato invece è abbandonato a se stesso. Chiediamo agli amministratori un po’ più di attenzione”.

I proprietari dei cani chiedono anche che fine abbia fatto anche la bau beach, la spiaggia per cani. Questo servizio è stato inaugurato l’anno scorso proprio dall’amministrazione di Mario Conio, appena insediatasi. L’idea era stata ben accolta tanto dai residenti quanto da diversi turisti ed ora c’è attesa anche per questa stagione balneare. “Ci piacerebbe trovare uno spazio più curato, attrezzato e soprattutto ben delimitato per i cani ed i loro padroni” - concludono dal gruppo Facebook.  

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore