/ POLITICA

Spazio Annunci della tua città

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. saranno disponibili a partire dal 70° giorno (intorno al 20...

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

In Breve

giovedì 21 giugno

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | lunedì 21 maggio 2018, 12:26

Sanremo: inversione di marcia di via Galilei, ancora in forse la riunione tra commercianti ed Amministrazione

Intanto l’Assessore Giorgio Trucco ha confermato che via Caduti non potrà essere a doppio senso, almeno tra l’ex stazione della funivia e via Agosti, per motivi legati alla larghezza della strada. Per avere il doppio senso, con le nuove normative, una strada deve avere una carreggiata più grande di quella attuale.

Deve ancora essere confermata e lo sarà solo dopo un nuovo contatto tra Amministrazione comunale e Confcommercio, la riunione tra la stessa associazione di commercianti sanremese con il Sindaco Alberto Biancheri e l’Assessore alla Viabilità, Giorgio Trucco, in relazione al cambio di senso di marcia per via Galilei, attuato nei mesi scorsi nella città dei fiori.

Il caso è emerso la settimana scorsa, quando nella via sono apparsi alcuni cartelli che ricordavano a residenti e commercianti della zona, la riunione fissata per mercoledì alle 13 in Comune. Alcuni commercianti del ‘Polo Nord’ avrebbero accusato l’Assessore Trucco di averli rimossi. Lo stesso Assessore, in un’intervista rilasciata al Secolo XIX, ha confermato di aver solo preso uno dei cartelli per poi sentire la Confcommercio in merito.

Questa mattina Trucco ha confermato al nostro giornale che: “La riunione era stata chiesta da Confcommercio e, quindi, non un eventuale incontro allargato a tutti, residenti compresi. Da quanto scritto sui cartelli, sembra che si voglia fare un altro tipo di riunione. Ora attendiamo comunicazioni da Confcommercio, per capire se confermare o meno la riunione, per mercoledì alle 13 in Comune. Noi possiamo anche essere disponibili ad una ‘assemblea’ pubblica, ma per fare ciò bisogna cambiare programma”.

Andrea Di Baldassarre, presidente di Confcommercio è cauto: “Stamattina valutiamo il da farsi, perché la riunione era stata chiesta alla associazione, dai commercianti della zona del Polo Nord dopo un loro incontro, proprio per parlare della viabilità cambiata. Purtroppo – sottolinea Di Baldassarre – i dati degli incassi in questo periodo di prova parlano chiaro e sono decisamente inferiori a prima. Parliamo quindi di lavoro e di impieghi per le persone”. Per quanto riguarda invece i cartelli: “I commercianti – ha detto il presidente di Confcommercio - non erano a conoscenza dell’affissione dei cartelli, ma non è da escludere che alcuni abbiano chiesto manforte per l’incontro. Non lo considererei, però, un attacco politico e non è certo l’obiettivo che vogliamo raggiungere noi. Noi li difendiamo per il calo degli incassi registrato durante il periodo di prova”.

Per quanto riguarda la riunione Di Baldassarre ha dichiarato: “Ci sentiremo con l’Amministrazione nelle prossime ore. Oggi mi sono consultato con gli uffici per capire cosa sia effettivamente successo per i cartelli. Spero che l’incontro si svolga regolarmente perché è nell’interesse comune, ma deve essere una riunione tra commercianti della zona e Amministrazione non manifestazione di protesta. Solo per risolvere il problema”.

Intanto l’Assessore Giorgio Trucco ha confermato che via Caduti non potrà essere a doppio senso, almeno tra l’ex stazione della funivia e via Agosti, per motivi legati alla larghezza della strada. Per avere il doppio senso, con le nuove normative, una strada deve avere una carreggiata più grande di quella attuale.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore