/ EVENTI

EVENTI | 19 maggio 2018, 12:47

Vallecrosia: inaugurate due panchine rosse contro la violenza sulle donne (Foto)

Le panchine sono poste in luoghi di grande visibilità in modo che chiunque passi per l'Aurelia possa vederle e riflettere su di un tema sovente sottovalutato se non rimosso dal dibattito pubblico

Vallecrosia: inaugurate due panchine rosse contro la violenza sulle donne (Foto)

Il Sindaco di Vallecrosia Ferdinando Giordano e l’assessore comunale alle Pari Opportunità Monica Barra, hanno inaugurato oggi due panchine di colore rosso a simbolo delle “donne che non ci sono più”, uccise dalla violenza feroce di compagni, mariti, amici, parenti, conoscenti, a volte sconosciuti.

La cerimonia è iniziata alle 11 presso la panchina posta dalla fermata dell’autobus nei pressi del Cinema Don Bosco in via Colonello Aprosio, proseguita poi, sempre sulla stessa via, per inaugurare quella posta nelle adiacenze del semaforo centrale. Questa in particolare è stata donata alla Comunità dalla stessa Assessore Monica Barra con i suoi gettoni di presenza.

Sono stati presenti, all’inaugurazione, la mamma e i familiari della vallecrosina Antonella Multari, trucidata anni fa dalla violenza omicida del suo ex fidanzato, indegno pure di essere menzionato.

Alla cerimonia hanno preso parte il Consigliere provinciale Fabio Perri incaricato dall’Amministrazione Provinciale alle Pari Opportunità e rappresentanze della Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Locale, forze sempre in prima file per prevenire e reprimere la violenza di genere. Erano presenti pure rappresentanze al femminile delle Amministrazioni Comunali di Camporosso e Bordighera.

La panchina rossa contro la violenza di genere posta nelle vicinanze del semaforo centrale, in zona Ponte, è stata realizzata dall'artista vallecrosina Barbara Trapani che si è resa disponibile a testimoniare in modo originale e libero un tema così delicato e presente anche nel nostro territorio.

Le panchine sono poste in luoghi di grande visibilità in modo che chiunque passi per l'Aurelia possa vederle e riflettere su di un tema sovente sottovalutato se non rimosso dal dibattito pubblico. Un uomo che picchia e fa violenza a una donna “fa schifo sempre, non ci sono giustificazioni che tengano e dobbiamo essere tutti uguali davanti alla legge”, cosi si è espressa in mezzo agli applausi l’Assessore comunale Monica Barra. La violenza di genere è qualcosa che riguarda tutti, nessuno escluso, e solo una presa di coscienza collettiva può aiutare a ridurre il fenomeno, a cominciare dalla famiglia per arrivare alla scuola, al luogo di lavoro, alla vita di tutti i giorni. Ecco, lo scopo delle panchine rosse è proprio quello di attirare l'attenzione delle persone e ricordare a tutti, soprattutto alle nuove generazioni, che è indispensabile prevenire e contrastare la violenza sulle donne.

L’Amministrazione Comunale di Vallecrosia ringrazia per la collaborazione anche l’Associazione culturale intemelia P.E.N.E.L.O.P.E. – Donne del Ponente per le Pari Opportunità, da sempre impegnata nella lotta contro la violenza sulle donne e nella promozione del rispetto di genere, lo Sportello Antiviolenza “Orizzonti Donna” e lo Zonta Club di Ventimiglia Bordighera.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium