/ Cronaca

Cronaca | 19 maggio 2018, 08:44

Sanremo: la società OIT ha presentato ieri un progetto di sviluppo turistico dell'area di Pian di Poma

Il progetto presentato è completo ed immediatamente cantierabile, regolato da una Convenzione, che disciplina i rapporti tra la società ed il Comune. L’importo complessivo delle opere corrisponde ad euro 2.700.00 oltre IVA.

Sanremo: la società OIT ha presentato ieri un progetto di sviluppo turistico dell'area di Pian di Poma

La società OIT srl, che da oltre 60 anni opera nel settore turistico, ha presentato un interessante progetto per valorizzare l’area di Pian di Poma, dove l’Amministrazione Comunale ha previsto la realizzazione di un importante polo sportivo.

Nelle aree immediatamente esterne agli impianti sportivi previsti, la società propone la realizzazione di una moderna area di sosta camper e di oltre 1.500 mq di verde attrezzato e parchi pubblici fruibili da tutta la città, destinati ad arena musicale, aree pic-nic, relax e giochi.

Perché una nuova e moderna area camper? L’area di sosta è una risposta ordinata e organizzata prevista dalla legge come obbligatoria per i comuni, destinata ad un tipologia di turismo che è di grande interesse per la ricaduta economica sul territorio.

Il camperismo di oggi ha bisogno di strutture dedicate, vuole sicurezza nelle aree ed è molto attento alla qualità ambientale dei servizi. Pur avendo molti elementi in comune con il campeggio o il villaggio, si discosta per una differenza sostanziale: il turismo camperistico non è “stanziale”. I camperisti amano definirsi “viaggiatori”, prediligono durante la vacanza delle soste brevi perché cercano l’esperienza del viaggio e non il solo piacere del soggiorno.

L’area di sosta, come dimostrano le più moderne esperienze europee in tema di grandi eventi sportivi, musicali e culturali, si pone in perfetta complementarietà con il polo sportivo in via di realizzazione. La struttura proposta prevede un’importante ricaduta turistica ed economica sul territorio che si confida possa superare le 25.000 presenze durante tutto l’arco dell’anno, caratterizzandosi per un’attività non esclusivamente stagionale.

Inoltre, diversamente da quanto avviene in altre tipologie di accoglienza turistica, il turista del camper spende mediamente per la sosta meno di 1/4 della spesa della propria vacanza, riversando la restante parte direttamente sul territorio che lo ospita. Non è pertanto azzardato ipotizzare una ricaduta dell’attività e dell’intervento proposti direttamente sul tessuto economico della città, intorno al milione di euro all’anno.

La OIT srl ha presentato la proposta progettuale utilizzando le norme relative al project financing nelle quali si prevede che il soggetto privato realizzerà a propria cura e spese tutti gli interventi, venendo remunerato dalla gestione dei servizi che potrà offrire. Saranno quindi direttamente realizzati a carico del soggetto proponente i parchi pubblici con le aree attrezzate, la sistemazione della scogliera antistante, l’anfiteatro della musica e l’area di sosta per la quale viene chiesta una concessione di gestione.

Il progetto presentato è completo ed immediatamente cantierabile, regolato da una Convenzione, che disciplina i rapporti tra la società ed il Comune. L’importo complessivo delle opere corrisponde ad euro 2.700.00 oltre IVA.

La procedura prevede che se verrà accettata la proposta, il Comune esperirà una gara pubblica per la realizzazione dell’opera che si ritiene strategica per completare l’offerta turistica di Sanremo, in funzione delle crescenti richieste del mercato locale ed internazionale in tema di attività outdoor, di turismo verde e sostenibile, da praticarsi tutti i mesi dell’anno, in un ambiente naturale riqualificato per lo sport, lo svago e le manifestazioni all’aria aperta.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium