/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Parrot Bebop 2 con skycontroller, visore, 16 eliche di ricambio, un telaio nuovo due batterie di cui una maggiorata...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | giovedì 17 maggio 2018, 14:06

Imperia: un minore tenta di violentare una sua coetanea, le sue urla attivano l'allarme dato alla Polizia

La ragazza ha così sporto denuncia e gli agenti hanno fermato il giovane che ha ammesso i fatti. E' stato denunciato per violenza sessuale e per attestazione di false generalità.

La telefonata al 112 di una donna preoccupata che stava assistendo a una violenza tra due minorenni ha attivato subito il protocollo operativo della Polizia. La testimone ha raccontato di aver visto, dal proprio balcone di casa, un giovane che stava aggredendo una ragazza la quale, dopo essere stata spinta a terra, chiedeva aiuto.

La signora, inorridita alla vista di ciò che stava accadendo, ha gridato al ragazzino di fermarsi e quindi, dopo aver allertato la Polizia di Stato, è scesa in strada a soccorrere la ragazza mentre il giovane fuggiva via. Secondo la ricostruzione dei fatti, ad aver abusato della ragazza sarebbe stato un suo amico che, con la scusa di accompagnarla a casa, l’avrebbe condotta in un vicolo cieco per costringerla ad un rapporto sessuale. Al rifiuto, l’avrebbe aggredita, gettandola al suolo e coprendole la bocca con la mano, schiaffeggiandola e tirandole i capelli nel tentativo di trattenerla.

All’arrivo degli agenti la giovane ragazza, molto scossa, è stata accompagnata presso la Questura e, unitamente alla madre, sporgendo denuncia nei confronti del suo aggressore. Gli operatori di polizia hanno identificato e quindi intercettato, il giovane poche ore dopo e, alla presenza del padre, è stato accompagnato negli Uffici della Polizia per gli accertamenti di rito. Il minore, con a carico un precedente per rapina in concorso, dopo aver in un primo momento fornito false generalità, ha ammesso le sue colpe e, pertanto, è stato denunciato per violenza sessuale e per attestazione di false generalità.

Provvidenziale, ancora una volta, la collaborazione dei cittadini, le cui segnalazioni spesso consentono alla Polizia di intervenire in maniera rapida e risolutiva.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore