/ POLITICA

In Breve

martedì 23 luglio
lunedì 22 luglio

POLITICA | 26 aprile 2018, 18:32

Vallecrosia: in arrivo sei ‘Velo Ok’ sulla provinciale verso San Biagio della Cima, Bonsignore “Quella strada è pericolosa, dobbiamo trovare delle soluzioni” (Video)

Il dispositivo di rilevazione della velocità, meglio conosciuto come Autovelox o telelaser, sarà collocato random sulle sei colonnine che verranno installate in punti strategici, proprio come deterrente per coloro che non rispettano i limiti di velocità.

Vallecrosia: in arrivo sei ‘Velo Ok’ sulla provinciale verso San Biagio della Cima, Bonsignore “Quella strada è pericolosa, dobbiamo trovare delle soluzioni” (Video)

Sono sei i ‘Velo Ok’ che, a partire dalla prossima settimana, saranno posizionati sulla provinciale che da Vallecrosia porta verso San Biagio della Cima. La necessità di intervenire sulla strada nasce principalmente da un esposto presentato da parecchi residenti che in zona che lamentavano il transito degli automobilisti sulla provinciale a velocità pericolose.

“Abbiamo pensato - spiega Elvio Bonsignore, Responsabile Polizia Localeprima di fare investimenti onerosi, di procedere con un monitoraggio della situazione avvalendoci di una società che è leader in Italia in queste attività.” 

E’ stato così avviato uno studio fra il 10 e il 14 aprile che ha portato a rilevare dati a dir poco allarmanti. Posizionando lo strumento di rilevazione in via Roma, strada oggetto dei nuovi dispositivi di sicurezza stradale, son state rilevate 8.167 infrazioni al giorno, di cui 812 ‘gravi’, intendendo così tutti i passaggi di mezzi di trasporto ad una velocità superiore a 90 km/h in un tratto su cui vige il limite di 50 km/h. 

In altre parole i passaggi si assestano in media ad una velocità di circa 70 km/h. I dati sono molto allarmanti - continua Elvio Bonsignore. Speriamo di riuscire ad ottenere il nostro scopo senza dover incidere più di tanto sul portafogli delle persone. L’intento dell’Amministrazioni non è fare cassa, ma quella strada è pericolosa, noi dobbiamo trovare delle soluzioni.” 

L'intervista

Alla luce di dati molto allarmanti l’Amministrazione ha deciso per l’installazione di sei punti ‘Velo Ok’ o ‘speed check’. Di fatto sei ‘contenitori’ che non conterranno necessariamente i dispositivi di rilevazione delle infrazioni, ma che potranno farlo. 

Il dispositivo di rilevazione della velocità, meglio conosciuto come Autovelox o telelaser, sarà collocato random sulle sei colonnine che verranno installate in punti strategici, proprio come deterrente per coloro che non rispettano i limiti di velocità. 

“Sono stati rilevati dati piuttosto significativi sul transito a velocità eccessive - conclude Bonsignore - perciò abbiamo pensato di installare una serie di dispositivi di contrasto alla velocità pericolosa. Nei prossimi giorni verranno posizionati e poi procederemo ad un controllo della velocità. Verrà fatto a sorpresa, sono sei posizioni in ognuna delle quali verrà collocato, a volte, un dispositivo per contrastare la velocità pericolosa.” 

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium