/ Eventi

Eventi | 26 aprile 2018, 17:28

Sanremo: ieri la Festa della Liberazione, Amelia Narciso "Peccato, non c'erano tricolori alle finestre"

Il presidente dell'Anpi "Per fortuna ci ha tirato su il morale un bimbo con la bandiera in mano ed il padre che gli spiegava il suo vero significato".

Sanremo: ieri la Festa della Liberazione, Amelia Narciso "Peccato, non c'erano tricolori alle finestre"

“E’ stata una bella giornata di festa nei nostri cuori e ci sarebbe piaciuto vedere la città ornata da tante bandiere sventolanti dai balconi, invece del solito silenzio indifferente di una città che sembra volersi ornare solo per il Festival o eventi simili”.

Interviene in questo modo Amelia Narciso, presidente della sezione Anpi ‘Cristiano Pesavento’ di Sanremo, dopo la festa della Liberazione di ieri. “Poi una emozione particolare, una bandiera che sventolava ad altezza di bimbo, che si muoveva sugli scogli presso il piazzale, che si avvicinava al monumento: un papà con i suoi due piccoli, a cui stava insegnando che quello era un giorno da festeggiare con la bandiera, che era importante rendere omaggio a un monumento che onorava i caduti per la libertà di tutti”.

“Grazie – termina Amelia Narciso - la vostra bandiera era la più bella di tutte, a testimoniare che anche nell'oscurità dell'indifferenza, può apparire un raggio luminoso, a cui affidiamo le nostre speranze! con affetto e un grazie resistentissimo”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium