/ CRONACA

CRONACA | 26 aprile 2018, 20:08

È finita la fuga di Abdelhamid Salmane, arrestato in serata il 25enne evaso questa mattina in manette (Foto e Video)

Il giovane è stato fermato da una pattuglia della Stradale vicino alla stazione di Sanremo. Sembra che l'uomo, al momento del fermo, avesse ancora le manette.

È finita la fuga di Abdelhamid Salmane, arrestato in serata il 25enne evaso questa mattina in manette (Foto e Video)

È terminata questo pomeriggio la fuga del 25enne marocchino Abdelhamid Salmane. Il giovane nordafricano è stato fermato da una pattuglia della Polizia Stradale dopo essere evaso questa mattina in manette dall'ospedale 'Borea' di Sanremo. Polizia e Carabinieri erano sulle sue tracce e questa sera è scattato il fermo. Sembra che l'uomo, al momento del fermo, avesse ancora le manette.

Abdelhamid Salmane ora si trova rinchiuso nel Commissariato di Sanremo. Domani mattina verranno chiariti i dettagli della vicenda in una conferenza stampa.

Il 25enne marocchino era stato accompagnato all'ospedale 'Borea' per una visita quando, per motivi che saranno chiariti, ha fatto perdere le proprie tracce scappando in manette. Per ore decine di uomini di Polizia, Carabinieri e Polizia Penitenziaria lo hanno cercato con massima attenzione per la città vecchia. Questa sera il fermo in centro a Sanremo.

Da pochi minuti abbiamo appreso notizia che è stato catturato dalla Polizia Stradale,  il detenuto evaso questa mattina dall’ospedale di Sanremo - dichiara Fabio Pagani, Segretario Regionale UIL PA Polizia Penitenziaria Liguria - tutta la Polizia Penitenziaria anche fuori dal servizio è stata impegnata nelle ricerche del pericoloso fuggitivo, grazie anche alla collaborazione  di tutte le forze dell’ordine che siamo riusciti a riacciuffarlo. Ora è atteso al carcere di Valle Armea, sicuramente saranno giorni dove bisogna riflettere sull’accaduto e al Ministro chiediamo nell’immediato la sostituzione del Direttore. Ai colleghi di Sanremo impegnati nelle ricerche nella lunga giornata odierna vanno i nostri sentimenti di considerazione per aver efficacemente partecipato senza indugio nelle ricerche e impedito assieme a tutte le altre forze di Polizia impedito  che il detenuto portasse a termine il suo proposito di sottrarsi alla giustizia ed alla pena inflitta”.

(Le foto sono di Tonino Bonomo)

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium