/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 26 aprile 2018, 10:40

WhatsApp: stop ai minori di 16 anni, frenata sulla messaggistica nelle scuole

Il nuovo regolamento Ue sarà in vigore dal prossimo 25 maggio.

WhatsApp: stop ai minori di 16 anni, frenata sulla messaggistica nelle scuole

WhatsApp: stop ai minori di 16 anni, frenata sulla messaggistica nelle scuole
Dall'Unione Europea arriva una frenata all'uso dei sistemi di messaggistica per i giovanissimi. WhatsApp, adeguandosi alla normativa in materia di trattamento dei dati in Europa, sarà vietato ai minori di 16 anni. Il nuovo regolamento Ue sarà in vigore dal prossimo 25 maggio. 

Per ora non si sa ancora con quale modalità avverrà l'adeguamento dell'app di proprietà di Mark Zuckerberg. L'età minima sarà alzata dagli attuali 13 anni ai 16. I genitori, comunque, potranno autorizzare l'uso dell'applicazione.  

Il provvedimento rappresenterà anche uno scoraggiamento all'uso delle piattaforme di messaggistica istantanea nelle scuole, interessando i ragazzi delle scuole medie e del biennio delle superiori. 

Per processare i dati degli utenti europei, "WhatsApp - si legge sul blog della compagnia in un post - ha istituito una società all'interno dell'Unione europea per fornire là i tuoi servizi e per rispettare nuovi standard di trasparenza elevati relativi a come proteggiamo la privacy dei nostri utenti".

"Attualmente, non condividiamo le informazioni dell'account per migliorare il tuo prodotto e la tua esperienza relativa alle inserzioni su Facebook - spiega il messaggio - Come abbiamo dichiarato in passato, in futuro vogliamo collaborare in maniera più stretta con le altre aziende di Facebook e continueremo ad aggiornarti a mano a mano che sviluppiamo i nostri progetti".

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium