/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 25 aprile 2018, 18:44

San Lorenzo al Mare: 40enne tenta di auto accoltellarsi, agente della Municipale lo salva e lo soccorre

Anche il Sindaco della cittadina, Paolo Tornatore, da noi contattato ha voluto ringraziare Roberto Ressia, per quanto fatto oggi: “Lo ringrazio davvero – ha detto il primo cittadino – perché ha probabilmente salvato il 40enne da ferite decisamente più gravi. Un atto coraggioso che conferma le sue qualità che offre ogni giorno sul posto di lavoro”.

San Lorenzo al Mare: 40enne tenta di auto accoltellarsi, agente della Municipale lo salva e lo soccorre

Spesso vengono criticati solo perché fanno il loro dovere e, magari, affibbiano multe agli automobilisti ma, questa volta, i cittadini ne ringraziano uno per quanto ha fatto questo pomeriggio. Stiamo parlando degli agenti della Polizia Municipale, che svolgono sempre con abnegazione il loro lavoro, anche se questo a volte va a colpire il cittadino, quando è indisciplinato.

La storia di oggi ci arriva da San Lorenzo al Mare, dove nel primo pomeriggio l’unico agente in servizio nel piccolo centro rivierasco, ha salvato un uomo di circa 40 anni che, in cura per problemi mentali, stava tentando di auto accoltellarsi. L’agente, sprezzante del pericolo che stava correndo, è riuscito a disarmare l’uomo che si era già ferito, praticamente salvandolo da ulteriori ferite che potevano aggravare ulteriormente la sua situazione.

L’agente, Roberto Ressia, ha poi chiesto l’intervento del personale medico del 118 e di un’ambulanza, che ha trasportato il ferito in ospedale ad Imperia, dove è ora ricoverato. Per fortuna le sue condizioni, seppur serie, non sono particolarmente gravi. Anche il Sindaco della cittadina, Paolo Tornatore, da noi contattato ha voluto ringraziare l’agente della Municipale, per quanto fatto oggi: “Lo ringrazio davvero – ha detto il primo cittadino – perché ha probabilmente salvato il 40enne da ferite decisamente più gravi. Un atto coraggioso che conferma le sue qualità che offre ogni giorno sul posto di lavoro”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium