/ ATTUALITÀ

Spazio Annunci della tua città

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | martedì 24 aprile 2018, 18:42

Arma di Taggia: chiuso il bando per le spiagge libere attrezzate, ecco quante offerte sono arrivate per La Fortezza ed i Ruffini

Nell'articolo spieghiamo quali saranno i prossimi step verso l'affidamento che arriverà a stagione già iniziata.

Stamattina si sono chiusi i due bandi per l’affidamento delle spiagge libere attrezzate di Arma di Taggia. Alle 12 è scaduto il termine per presentare le offerte. Al Comune sono arrivate 6 proposte per i Bagni Ruffini e 2 per La Fortezza.

Per entrambe le spiagge, il bando prevede la gestione delle annesse strutture a servizio della balneazione ed eventuale chiosco per la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande. L’appalto verrà aggiudicato alla Ditta che avrà ottenuto il miglior punteggio complessivo. In caso di perdurante parità si provvederà tramite sorteggio. Qualora, al termine del procedimento, l’appalto non potesse essere aggiudicato ad alcuna impresa partecipante, il Comune si riserva la facoltà di procedere all’assegnazione a mezzo procedura negoziata, con Ditte idonee.

Nei prossimi giorni si insedierà la commissione giudicatrice e poi, in una seconda fase, verranno analizzate tutte le offerte, per valutare il rispetto delle condizioni previste nei due bandi. Soltanto a questo punto verranno verificate le diverse proposte economiche ed infine si arriverà all’aggiudicazione. Tutto questo entro le prossime tre settimane.

La questione spiagge non è ancora terminata. Una volta determinati i vincitori, bisognerà augurarsi che nessuno si opponga. Il rischio concreto è che possa ripetersi una analoga situazione di stallo come quella vista l'anno scorso. Tra ricorsi e sospensive gli stabilimenti aprirono a luglio inoltrato. 

Il Comune ha deciso che la gestione terminerà nel 2020, in linea con i Comunali, la spiaggia affidata con il primo bando, nel 2017. L'affidamento di quest'anno avverrà entro la prima metà di maggio, quindi a stagione balneare già iniziata.   

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore