/ Attualità

Attualità | 23 aprile 2018, 17:42

Oltre trecento peruviani hanno gremito per un giorno intero gli uffici della sede Cisl di via Des Geneys ad Imperia

E' stato grande il successo dell'iniziativa "Consulado Itinerante", realizzata dal Console del Perù di Genova, Alejandro Ugarte, per favorire il decentramento dei servizi consolari e il processo di integrazione dei tremila residenti in provincia di Imperia.

Oltre trecento peruviani hanno gremito per un giorno intero gli uffici della sede Cisl di via Des Geneys ad Imperia

Un successo ben oltre le aspettative per l'iniziativa "Consulado Itinerante" organizzata dal Consolato Peruviano di Genova e svoltasi sabato scorso ad Imperia presso la sede della Cisl. Oltre trecento residenti di origine peruviana, lavoratori provenienti da tutto il Ponente Ligure assieme ai loro figli (molti nativi italiani), hanno preso pacificamente d'assalto gli uffici di via Des Geneys, messi a disposizione dalla Cisl Imperia Savona in collaborazione con Anolf (Associazione Nazionale Oltre le Frontiere).

Scopo dell'incontro: offrire, grazie all'apporto di Cisl e Anolf, servizi consolari "in loco", oltre la possibilità di conferire con il Console peruviano di Genova, Alejandro Ugarte, il Vice Console Aggiunto, Elisabeth Guiven, ed il personale del Consolato. Come ormai da un paio di anni accade, si intende in tal modo portare più vicino alla comunità tutto il supporto del Consolato, evitando ai lavoratori sacrifici, perdite di giornate di lavoro e costi. Trovare soluzioni ai problemi legati al rinnovo di documenti, ai permessi di soggiorno, alla ricongiunzione di famigliari, al disbrigo di pratiche burocratiche: a tutto questo - oltre che a risolvere preoccupazioni personali - è servita la giornata prefestiva interamente dedicata alla comunità peruviana.

“La disponibilità di Cisl Imperia Savona e Anolf ad accogliere questa iniziativa - ha dichiarato il Console Ugarte - indubbiamente ci aiuta non solo nel compito di offrire un'assistenza decentrata, ma anche e soprattutto nel raggiungimento di un più ambito traguardo: diffondere e far crescere una cultura che miri all'acquisizione dell'italianità”.

“Ormai ‘Consulado Itinerante’ è un evidente successo - ha aggiunto il Vice Console Aggiunto, Elisabeth Guiven - E' divenuta consuetudine al punto che la comunità peruviana stessa ci chiede di intervenire. Permette di concretizzare anche la possibilità di assistere coloro che hanno subito discriminazioni o violenze. Attraverso Anolf e con la piena collaborazione della Cisl Imperia Savona è stato naturale favorire questa importante iniziativa voluta dal Consolato Peruviano - commenta Antonietta Pistocco, componente della Segreteria Confederale Cisl con delega alle Politiche per l'immigrazione – Avvicinare l’istituzione consolare è un grande dono per la comunità peruviana presente sul nostro territorio, che è conosciuta ed apprezzata per l’operosità. Come Cisl intendiamo proseguire in questo percorso per promuovere l’inserimento responsabile e la socializzazione dei lavoratori stranieri”.

“Un'iniziativa di grande utilità prevista anche dal nostro statuto e che premia l'impegno di Anolf rivolto a favorire i processi di integrazione - spiega Michele Massaro, Presidente di Anolf Imperia - Confidiamo nel fatto che altre comunità quali boliviana, ecuadoriana, moldava e nord/centro africane, prendano spunto e seguano quest'esempio”. Collaboratrici familiari, badanti, baby-sitter, sono alcune delle occupazioni più diffuse nella comunità peruviana. Questo di ‘Consulado Itinerante’, per Imperia, è stato il terzo appuntamento, ma certamente non l’ultimo. Prossimo incontro a Sanremo il 27 maggio prossimo.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium