/ Politica

Politica | 22 aprile 2018, 07:21

Bordighera: incontro di Vittorio Ingenito con le associazioni "Taglio dei compensi per 36mila euro"

"La prima criticità a Bordighera è la casa. I ceti sociali deboli fanno fatica a trovare un alloggio e soprattutto a pagare l’affitto. Con la perdita della casa vi è la seconda criticità, la disgregazione del nucleo familiare".

Bordighera: incontro di Vittorio Ingenito con le associazioni "Taglio dei compensi per 36mila euro"

Venerdì scorso la lista ‘Bordighera Vince’ ha incontrato le principali organizzazioni di volontariato presenti sul territorio cittadino, per confrontarsi ed illustrare le proposte e le idee sviluppate per sostenere progetti volti ad alleviare e/o risolvere le situazioni di disagio e di bisogni riscontrati nella comunità.

Tra i numerosi presenti, il Presidente della Croce Rossa di Bordighera Geom. Vincenzo Palmero, il Presidente dell’Avo, Pietro Paolo Guglielmi, il vice Presidente del Lions Club Bordighera Otto Luoghi, Domenica Espugnato e tanti altri volontari attivi sul territorio. Nel Comune di Bordighera, come in tutta Italia, vi è un aumento della povertà ovvero di cittadini che non riescono più a sostenere le spese per le necessità primarie (salute, vitto e alloggio). La prima criticità a Bordighera è la casa. I ceti sociali deboli fanno fatica a trovare un alloggio e soprattutto a pagare l’affitto. Con la perdita della casa vi è la seconda criticità, la disgregazione del nucleo familiare.

“Vi è un aumento consistente dei minori disabili – evidenziano gli esponenti di ‘Bordighera Vince’ - che necessitano di sostegno scolastico, inoltre vi è la necessità di affiancare a questi minori degli educatori in famiglia in modo da evitare il ricovero in comunità che ha dei costi più elevati per il Comune. In passato, i fondi regionali e statali, venivano concessi ai servizi sociali dei Comuni come fondi indistinti e venivano poi impegnati nei vari settori a seconda delle necessità. Ora i fondi sono vincolati alla copertura dei costi dei servizi di assistenza scolastica, trasporto disabili, assistenza domiciliare. Rimane scoperta la disponibilità per erogare i contributi che il comune dà ai ceti sociali più deboli quali contributi per alloggio, minori in comunità, anziani. Da quanto prima esposto, si deduce che devono essere aumentati i fondi comunali per i contributi per sostegno alle locazioni e minori, altrimenti si rischia di creare un grande disagio sociale. Occorre quindi, che tutti insieme ed al di sopra di ogni ideologia, lavoriamo per rendere la nostra città più solidale”.

A tale proposito la lista Bordighera Vince ha preso formale impegno, in caso di vittoria alle elezioni del prossimo 10 giugno, di tagliare i compensi della Giunta e del Sindaco per la complessiva somma di 36.000 euro, in modo da creare, durante l’intero quinquennio del mandato, un fondo di solidarietà, al quale potranno accedere anche le organizzazioni di volontariato, mediante la presentazione di micro progetti a favore dei cittadini residenti. La raccolta alimentare e la banca dei presidi sanitari, saranno i primi progetti ad essere finanziati.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium