/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 22 aprile 2018, 18:26

Sanremo: prestazioni non conformi da parte di Amaie Energia, il Comune detrae 36 mila euro dai pagamenti all’azienda

Sono tre le contestazioni mosse da gennaio a marzo nell’ambito del ‘porta a porta’

Sanremo: prestazioni non conformi da parte di Amaie Energia, il Comune detrae 36 mila euro dai pagamenti all’azienda

Il Comune di Sanremo ha detratto circa 36 mila euro dai compensi per Amaie Energia relativi agli ultimi tre mesi di servizio.

Per la precisione Palazzo Bellevue ha trattenuto 36.504,97 euro per via di una serie di irregolarità nello svolgimento del servizio di raccolta ‘porta a porta’ in città. Come si legge sul documento pubblicato dal Comune “sono state elevate le contestazioni in ordine alla mancata o non conforme esecuzione di alcune prestazioni contrattualmente previste” per un ammontare complessivo di 33.186,34 euro più IVA.
Nel dettaglio dal canone mensile di gennaio sono stati detratti 11.494,72 euro, da quello di febbraio 10.558,82 euro e da quello di marzo 11.132,80 euro. La somma complessiva è stata detratta dalla voce “spesa per spazzamento stradale raccolta rifiuti e servizi affini”.

Interpellato in merito l’Assessore all’Igiene Urbana Eugenio Nocita ha precisato che non si tratta di veri e propri errori nel servizio ‘porta a porta’ ma di imprecisioni nei servizi dovuti anche ad alcune contemporaneità di interventi.
In poche parole, un atto dovuto da parte del Comune in virtù del regolamento che lo lega ad Amaie Energia.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium