/ Eventi

Eventi | 21 aprile 2018, 08:50

Sanremo: nell'ambito de 'La Forza della Natura' lunedì al via la prima edizione del 'Festival delle erbe della Liguria'

Grande interesse per l’arrivo a Sanremo di Sonia Baldoni, la ‘Sibilla delle Erbe’ e di Michele Meomartino presidente dell’associazione “Vivere con gioia” e organizzatore dei Festival delle Erbe.

Sanremo: nell'ambito de 'La Forza della Natura' lunedì al via la prima edizione del 'Festival delle erbe della Liguria'

Partirà lunedì prossimo e durerà tre giorni il primo Festival delle erbe organizzato da Olis Eventi e dalle Case delle Erbe che si svolgerà a Sanremo nell’ambito della manifestazione 'La Forza della Natura', dedicata a Libereso Guglielmi, in corso di svolgimento al Forte di Santa Tecla. Molti gli eventi in programma che coinvolgono anche i protagonisti locali del mondo delle erbe spontanee: Sonia Allavena, Rudy Valfiorito, Doriana Fraschiroli, le sorelle Cugge dell’Antica Distilleria della valle Argentina, Fabrizio Daldi, Marco Damele e Silvia Ciuffardi.

Grande attesa anche per l’arrivo di Maria Sonia Baldoni, conosciuta come la “Sibilla delle Erbe”, che si occupa di diffondere e tramandare le sue conoscenze acquisite in trentacinque anni di attività e maturare nei campi e nei fienili. In oltre 20 anni di attività ha girato l’Italia da nord a sud, tenendo corsi di riconoscimento di erbe spontanee commestibili e officinali. Grazie al suo impegno, è stato realizzato il primo lavoro di mappatura delle case delle erbe, luoghi dove vivono, abitano, lavorano persone che riconoscono e raccolgono le erbe spontanee e le usano quotidianamente nella loro cucina o nelle loro attività. Le Case delle Erbe non sono necessariamente una struttura fisica, ma possono identificare anche un’associazione, un gruppo di amici e di persone che operano in un territorio e che si rendono disponibili ad accogliere nuove persone che intendono imparare a riconoscere e usare la meravigliosa abbondanza che la natura ci offre. L’attività di Sonia Baldoni, molto simile a quella svolta da Libereso, è orientata a promuovere il riconoscimento, la valorizzazione e il recupero delle tradizioni italiane sugli usi culinari e curativi delle erbe spontanee.

“Riconoscere ciò che la natura liberamente ci regala, permette di cogliere l’abbondanza e riconoscerne gli innumerevoli doni, liberando il nostro cuore dalle preoccupazioni della scarsità – commenta la Sibilla delle erbe – e nell’abbondanza della natura scandita dai suoi ritmi, si trova la cura e il balsamo per la nostra animai”.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium