/ ATTUALITÀ

Spazio Annunci della tua città

Parrot Bebop 2 con skycontroller, visore, 16 eliche di ricambio, un telaio nuovo due batterie di cui una maggiorata...

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | sabato 21 aprile 2018, 18:33

Alla foce del torrente Argentina proseguono a pieno regime i lavori di dragaggio

L'opera è figlia di una convenzione siglata tra i Comuni di Taggia e Riva Ligure.

Proseguono a pieno regime i lavori di dragaggio della foce del torrente Argentina tra Arma di Taggia e Riva Ligure. Da alcuni giorni la ditta f.lli Diurno sta eseguendo i lavori, riportando il fondale ad almeno 2 metri di profondità. L’attività è figlia di una convenzione siglata tra i comuni di Taggia e Riva Ligure finalizzata alla messa in sicurezza dell’area ma anche alla gestione dei posti barca temporanei che vengono attivati durante la stagione estiva.

L’accordo siglato tra i due comuni prevede che gli ormeggi esterni alla darsena armese e sul versante di fronte, nel comune limitrofo, vengano gestiti da Riva Ligure. Tutto questo a patto che questo comune si faccia carico dell’attività di dragaggio, con un vantaggio considerevole per il piccolo porto armese. Il lavoro, essendo particolarmente oneroso ed urgente, è  stato affidato alla ditta Diurno attraverso un bando che ha previsto anche l’assegnazione della gestione dei posti barca.

L’operazione di abbassamento e livellatura del fondale alla foce dell’Argentina è un’opera volta a migliorare la sicurezza per i diportisti sotto diversi aspetti. Negli anni scorsi sono stati numerosi i casi di imbarcazioni rimaste incagliate.

Inoltre, l’operazione di dragaggio è necessaria, in quanto, alla foce dell’Argentina, si accumulano i detriti trasportati dal torrente, soprattutto se in piena e dalle mareggiate che si verificano puntualmente in inverno. Un fattore da non sottovalutare soprattutto rispetto al grado di pericolosità indicato dal piano di bacino. Senza una pulizia di questa area, ci sarebbe un rischio concreto di allagamento per tutte le zone circostanti. Ci vorranno ancora alcune settimane prima che l'intero lavoro sia portato a termine.

"Il materiale estratto dalla foce del torrente - spiega l'assessore al demanio del Comune di Riva Ligure Francesco Benza -, che ha acquisito tutti i pareri chimici granulometrici di compatibilità da parte dell'Arpal, verrà utilizzato per la creazione di una nuova spiaggia a Riva Ligure in c.so Villaregia. Questi lavori fanno parte di una complessa programmazione di riqualificazione del litorale del Comune di Riva Ligure, in questo caso, a costo zero per le casse del piccolo borgo marinaro, che prevede oltre la creazione della spiaggia sopracitata anche la messa in sicurezza dal rischio idrogeologico della foce del torrente argentina e la riqualificazione turistica del porto canale argentina precedentemente in disuso". 

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore