/ Cronaca

Cronaca | 18 aprile 2018, 09:51

Ventimiglia: dopo la pulizia iniziale è iniziato lo smantellamento di parte dell'accampamento sul Roya (Foto e Video)

Sono state rimosse molte baracche e tende, erette negli ultimi tempi dai migranti che vogliono stazionare a ridosso del Roya e rifiutano di andare al campo allestito dalla Croce Rossa. Sul posto è presente anche il Questore di Imperia, Cesare Capocasa e, ovviamente, anche le varie forze dell'ordine.

Ventimiglia: dopo la pulizia iniziale è iniziato lo smantellamento di parte dell'accampamento sul Roya (Foto e Video)

Si è trasformata nel vero e proprio smantellamento dell’accampamento dei migranti sul greto del Roya la pulizia iniziata questa mattina Ventimiglia, dopo la firma dell’ennesima ordinanza contingibile ed urgente, da parte del Sindaco Enrico Ioculano.

Se le operazioni, inizialmente, hanno riguardato la zona più a valle del greto sotto il cavalcavia di Roverino, ora le ruspe stanno operando anche nella zona a monte, dove sono state rimosse molte baracche e tende, erette negli ultimi tempi dai migranti che vogliono stazionare a ridosso del Roya e rifiutano di andare al campo allestito dalla Croce Rossa. Sul posto è presente anche il Questore di Imperia, Cesare Capocasa e, ovviamente, anche le varie forze dell'ordine.

L'obiettivo dell'operazione - ha detto il Questore - è quello di riportare la sicurezza e l'incolumità, sia dei residenti che dei migranti che vivono lungo il Roya, ma anche la controllabilità della zona”.

Non verrà totalmente smantellato il luogo da tempo additato dai residenti, impauriti per la presenza di troppi migranti nella zona, dove spesso si registrano risse e qualche ferimento degli stessi profughi. Ma, quella di questa mattina, non sembra essere una semplice pulizia come quelle fatte in precedenza.
Sul posto sono presenti le diverse associazioni di volontariato ed i mediatori culturali, che stanno avvisando i migranti accampati ormai da mesi, di abbandonare l’area per consentire la pulizia straordinaria. Molti anche i giornalisti ed i foto cineoperatori stranieri, in particolare francesi e spagnoli, che stanno documentando quanto sta accadendo.

Chiaramente, con la pulizia di oggi si vuole dare un chiaro segnale ai migranti, ai quali è concessa la possibilità di stazionare al ‘Campo Roya’, dove possono utilizzare servizi igienici, luoghi per il riposo notturno e, ovviamente, anche una mensa.
Ma, molti di loro preferiscono restare a Roverino, per poi trovare il momento giusto per fuggire verso la Francia ed il Nord Europa.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium