/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | lunedì 16 aprile 2018, 17:40

Sanremo: furto e danneggiamento ai danni di un'ambulanza della 'Croce d'Oro di Coldirodi-Bajardo', 5mila euro di danni

Secondo quanto evidenziato dai responsabili della pubblica assistenza, che conta circa 20 volontari, sono stati rubati un defibrillatore, e la ‘risonanza magnetica quantica’.

Spregevole furto, condito anche da alcuni danni, alla nuova ambulanza della ‘Croce d’Oro di Coldirodi-Bajardo Nikolas Palumbo’, pubblica assistenza in attesa di essere accreditata all’Asl, che opera nella zona di Ceriana.

La sede dell’associazione è a Ceriana (luogo in cui prevalentemente opera oltre a Bajardo), nella zona della Madonna della Villa. Ma l’ambulanza era parcheggiata in frazione Poggio a Sanremo dove, tra sabato e questa mattina è stato messo a segno il furto ed il danneggiamento. Secondo quanto evidenziato dai responsabili della pubblica assistenza, che conta circa 20 volontari, sono stati rubati un defibrillatore, e la ‘risonanza magnetica quantica’.

Per mettere a segno il furto è stato rotto un vetro dell’ambulanza, che era appena arrivata (l’8 febbraio scorso). Si tratta di un Fiat Ducato, donato in memoria del piccolo Nikolas Palumbo. Oltre ai macchinari sanitari che erano all’interno, i ladri si sono appropriati anche di alcuni stemmi e scritte della pubblica assistenza. Il danno è stato quantificato in circa 5/6mila euro mentre stamattina i Carabinieri hanno svolto una serie di rilievi per scoprire eventuali impronte lasciate dai malviventi. Purtroppo non si tratta del primo caso per la ‘Croce d’Oro di Coldirodi-Bajardo’ perché, nei mesi scorsi, un’altra ambulanza era stata danneggiata.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore