/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 27 marzo 2018, 07:11

Da largo Siro Carli a piazza Muccioli, dalla nuova piazza Eroi al Mercato Annonario. Tutti i passi verso la nuova vita del cuore di Sanremo

La rivoluzione alla viabilità di piazza Eroi è un nuovo step verso il progetto che l’Amministrazione Biancheri ha in cantiere per i prossimi anni

La 'nuova' piazza Eroi

La 'nuova' piazza Eroi

Da qualche giorno in piazza Eroi le auto non passano più al centro, ma sono confinate ai due lati dello slargo. Un progetto che vuole recuperare il centro della piazza, per il momento consegnato ad auto e moto per nuovi posteggi, ma in futuro potrebbe essere dedicato a quella che sarebbe la vera e propria rivoluzione di piazza Eroi, attesa da anni.

Si parla da sempre della costruzione di un posteggio sotterraneo e ora, con la formula del project financing, la collaborazione tra pubblico e privato (strategia molto cara all’Amministrazione Biancheri e già adottata per progetti come Porto Vecchio e palazzetto dello sport), il sogno non è poi così irrealizzabile. Chi ha una visione d’insieme e sa guardare al futuro non avrà potuto fare a meno di notare che la rivoluzione del traffico di piazza Eroi va proprio in quella direzione.

Da una parte c’è la risposta ai commercianti che avevano chiesto di evitare il blocco del traffico nei giorni di mercato, dall’altro che un primo segnale per quel completo restyling di una zona centrale della città, cruciale per questioni sia residenziali che economiche.

La riqualificazione di largo Siro Carli, la nuova piazza Muccioli, piazza San Siro centro degli eventi estivi, la piazza Eroi che stiamo vedendo in questi giorni e il massiccio (e milionario) progetto per il Mercato Annonario vanno tutti in una sola direzione: dare un nuovo volto al quartiere.

È una delle zone più martoriate negli ultimi anni per questioni di cronaca, brutti affari, scarsa sicurezza. La diretta conseguenza era stata l’abbandono, addio ad attività commerciali e appartamenti che si svuotano. Ma, è sotto gli occhi di tutti, negli ultimi anni le cose sono cambiate. Sono nati nuovi bar e ristoranti, hanno aperto nuovi negozi, la piazza e il quartiere vengono vissuti non solo nei giorni del mercato.

Che la zona sia il futuro è cosa certa. E saranno cruciali i prossimi anni per mettere in atto il piano che potrebbe avere nel posteggio sotterraneo di piazza Eroi la definitiva conclusione. In quel modo in superficie si potrebbero recuperare spazi per la città, per chi ci vive e per i turisti.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium