/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 22 marzo 2018, 07:14

Imperia: degrado al mercato di Oneglia, i commercianti "Piove dentro, ci sono pozze d'acqua e cadono calcinacci sui banchi" (Foto e Video)

Nelle immagini e nel video che pubblichiamo, si nota lo stato di totale degrado dentro la struttura, dove piove anche sui banchi di generi alimentari, si sono formate infiltrazioni, si formano pozze d’acqua anche a distanza di giorni dai rovesci e cadono pezzi di intonaco. “Succede sempre, anche quando lavoriamo, ci piove l’intonaco sulla testa”, racconta un’esercente a Imperia News

Imperia: degrado al mercato di Oneglia, i commercianti "Piove dentro, ci sono pozze d'acqua e cadono calcinacci sui banchi" (Foto e Video)

Se a Porto Maurizio chi lavora al mercato coperto può contare su una struttura totalmente rinnovata, in cui non mancano le problematiche, ma che presto sarà arricchita dalla presenza di un bar che somministrerà prodotti della zona, a Oneglia gli esercenti sono alle prese con una situazione diametralmente opposta. Nei giorni scorsi è scoppiato il caso dei coltivatori diretti, “sfrattati” dal Comune, ma anche chi rimane all’interno non lo fa nelle migliori condizioni.



Nelle immagini e nel video che pubblichiamo, si nota lo stato di totale degrado dentro la struttura, dove piove anche sui banchi di generi alimentari, si sono formate infiltrazioni, si formano pozze d’acqua anche a distanza di giorni dai rovesci e cadono pezzi di intonaco. “Succede sempre, anche quando lavoriamo, ci piove l’intonaco sulla testa”, racconta un’esercente a Imperia News.

Alcuni mesi fa il Comune ha avviato dei lavori, che però non risolvono il problema. “Sono solo di messa in sicurezza dell’impianto dal punto di vista elettrico e antincendio, ma qui ci vorrebbe qualcosa di capillare. – continua - Oltretutto sono stati già interrotti diverse volte e in questo periodo gli operai vengono una volta alla settimana. Per quanto riguarda l’antincendio, mentre a Porto Maurizio sono stati installati degli estintori, qui hanno messo delle cassette, senza che nessuno di noi abbia fatto un corso per utilizzarle”.

I commercianti lamentano anche il freddo con temperature d’inverno che si sono aggirate attorno ai sei gradi, ma soprattutto l’umidità. “In tutto ciò, - racconta un’altra commerciante – manca ancora la rampa per disabili e, da quest’estate la tariffa per l’affitto dello spazio per i banchi è triplicata, paradossalmente paghiamo più che a Porto Maurizio, perché a quanto pare, questa struttura vale di più a livello catastale, ma è fatiscente”.

Le novità riguardano anche la bollettazione che verrà con il nuovo impianto elettrico. “Finora – ci spiegano – ognuno aveva un contratto con un proprio fornitore. Adesso si farà un quadro unico, la bolletta arriverà al Comune che dovrà dividerla per ogni esercente, ma nessuno ci ha saputo dire chi sarà a occuparsi di questo, ovvero non c’è un ufficio preposto in Comune e nessuno sa chi dovrà farlo”.

I commercianti del mercato coperto di Oneglia si sentono abbandonati dal Comune che sembra non voler ascoltare la propria voce. “Sembra quasi che vogliano farci chiudere, chissà, magari sperano che apra un supermercato”, ci dice in tono amaro un altro dei lavoratori.  

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium