/ CRONACA

CRONACA | 19 marzo 2018, 18:55

Ventimiglia: aveva colpito al volto un migrante con un coltello. Iracheno condannato a un anno e otto mesi

All’uomo, difeso dall’avvocato Davide La Monica, veniva contestato il reato di lesioni gravissime. Tuttavia, il giudice ha accolto la richiesta avanzata dal legale, di derubricare il reato a lesioni aggravate dall’uso dell’arma

Ventimiglia: aveva colpito al volto un migrante con un coltello. Iracheno condannato a un anno e otto mesi

Aveva colpito al volto con una coltellata un uomo di nazionalità somala, al culmine di una lite in cui erano rimasti coinvolti diversi migranti, avvenuta la scorsa estate sotto la foce del Roja a Ventimiglia.

Per questo, A.H., trentenne iracheno è stato condannato con rito abbreviato a un anno e otto mesi – otto mesi li ha già scontati – senza condizionale, dal giudice Paolo Luppi.

All’uomo, difeso dall’avvocato Davide La Monica, veniva contestato il reato di lesioni gravissime. Tuttavia, il giudice ha accolto la richiesta avanzata dal legale, di derubricare il reato a lesioni aggravate dall’uso dell’arma.

Condannato in concorso un suo connazionale, U.S.A., assistito dall’avvocato Stefania Lombardi, a un anno e sei mesi di reclusione.


Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium