/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | lunedì 19 marzo 2018, 14:13

Crisi Trony: i sindacati nazionali chiedono un incontro al curatore e al Ministero del Lavoro: si spera nella cassa integrazione

Potrebbe arrivare la cassa integrazione per i dipendenti di Dps Groupe srl, l’azienda proprietaria del marchio Trony fallita nei giorni scorsi causando la chiusura di tutti i punti vendita, tra cui, in provincia, quelli di Pontedassio, dove lavorano undici persone, e Camporosso, dove ne sono impiegate quattordici

Potrebbe arrivare la cassa integrazione per i dipendenti di Dps Groupe srl, l’azienda proprietaria del marchio Trony fallita nei giorni scorsi causando la chiusura di tutti i punti vendita, tra cui, in provincia, quelli di Pontedassio, dove lavorano undici persone, e Camporosso, dove ne sono impiegate quattordici.

"I sindacati nazionali - spiega Paolo Marengo della Cgil a Sanremo News- hanno chiesto un incontro con il curatore fallimentare e con il Ministero del Lavoro per capire se vi sono la possibilità di vendita del gruppo a un’altra azienda, e nel frattempo, di istituire la cassa integrazione per i dipendenti".

Una sottile speranza per i circa cinquecento dipendenti in tutta Italia che improvvisamente si sono trovati senza lavoro, spesso informati dai propri responsabili a poche ore dall’inizio del turno in negozio. Dall’azienda al momento non è arrivata alcuna comunicazione. 

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore