/ Politica

Politica | 16 marzo 2018, 12:07

Sanremo: controllori comunali e furto alle slot, intervento congiunto di Comune e Casinò Spa

“Non c’è alcuna correlazione – evidenziano Comune e casa da gioco - tra il furto alle slot verificatosi il sabato del Festival e ancor meno i minori incassi dei primi due mesi dell'anno, e le carenze di organico del Corpo Controllori".

Sanremo: controllori comunali e furto alle slot, intervento congiunto di Comune e Casinò Spa

In seguito agli interventi relativi alla carenza di controllori comunali al Casinò di Sanremo ed altri episodi come un furto avvenuto alle slot, intervengono congiuntamente il Comune e la Casinò Spa.

“Non c’è alcuna correlazione – evidenziano Comune e casa da gioco - tra il furto alle slot verificatosi il sabato del Festival e ancor meno i minori incassi dei primi due mesi dell'anno, e le carenze di organico del Corpo Controllori. Quanto al furto, il secondo che la Casa da gioco subisce in venti anni, esso non avrebbe potuto essere impedito dalla presenza nelle sale del controllore comunale, essendo avvenuto con estrema destrezza ed essendo stato perpetrato, da parte di un gruppo che ha effettuato analoghe incursioni in altri Casino nazionali ed esteri, dimostrando notevole competenza. Precisiamo come la sicurezza all'interno della Casa da gioco non venga assolutamente trascurata. La Casa da Gioco dispone di un sistema complesso e strutturato di controlli interni sulla regolarità del Gioco e il controllo in sala è garantito oltre che dagli ispettori anche dai controllori amministrativi della Casino spa, che nel corso degli anni, hanno costantemente ed autonomamente segnalato all'autorità giudiziaria, ogni irregolarità, rapportandosi sempre col Corpo Controllori Comunali, in piena sintonia”.

“A questo – proseguono - si aggiunga come nel corso dell'ultimo anno è stata rafforzata la vigilanza armata nelle sale slot, al fine di tutelare al meglio clienti e dipendenti. La Casa da Gioco provvede quindi a garantire la regolarità del gioco a tutela propria, del Comune e della clientela, coadiuvata dall’attività di verifica in contraddittorio effettuata dal Corpo dei Controlli Comunali Il Corpo Controllori Comunali ha lo scopo di esercitare il controllo sull’andamento dell’esercizio del gioco e sulla conduzione della Gestione del Casinò Municipale sia sotto il profilo tecnico-funzionale, sia finanziario e morale, cosi come previsto dall’esame combinato dell’Art. 19 della Convenzione e degli Art. 1 e 2 del Regolamento del Corpo dei Controllori Comunali. La sua attività di controllo e prevenzione è diretta in misura prevalente alla tutela degli interessi del Comune di Sanremo, alla salvaguardia del buon nome dell’azienda ed alla tutela della fiducia che i frequentatori ripongono nella regolarità dello svolgimento e degli esiti del gioco”.

“Ci siamo trovati a dover affrontare le problematiche di organico emerse negli ultimi anni – proseguono - ma frutto di scelte organizzative assunte in precedenza, laddove di fronte al progressivo ridursi dell’organico del Corpo Controllori anziché intervenire in maniera strutturale mediante reintegrazioni progressive, si è optato per soluzioni transitorie non risolutive (i cosiddetti controllori ausiliari) e non più in linea con l’attuale normativa. Oggi le norme in materia di turn over non rendono più possibile scelte di questo tipo pertanto l’Ente si trova a dover fare i conti con una normativa stringente che non consente un integrazione dell’organico come sarebbe auspicabile”.

Il Comune intende peraltro provvedere alla costituzione a breve di un tavolo di lavoro congiunto per la revisione e l’adeguamento del controllo dei controllori alle nuove tecnologie, alle nuove soluzioni organizzative ed ad un nuovo sistema che consenta di concentrare i controlli comunali sulle operazioni ritenute nevralgiche e strategiche per poter anche ridefinire l’assetto  organizzativo ottimale: “Nelle more dal momento che il Comune intende assolutamente garantire la propria presenza all’interno della Casa da Gioco sono già state effettuate due assunzioni a tempo determinato e sono in corso ancora 4 assunzioni a tempo determinato per fronteggiare temporaneamente la situazione in attesa di ridefinire il sistema di controllo”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium