/ Attualità

Attualità | 16 marzo 2018, 09:40

Alla "Milano-Sanremo del gusto" partecipa anche la Latte Alberti, con un percorso didattico nell'ambito della produzione lattiero-casearia

L'azienda Alberti ha aderito al progetto offrendo un'esperienza speciale attraverso una visita guidata nella propria struttura.

Alla "Milano-Sanremo del gusto" partecipa anche la Latte Alberti, con un percorso didattico nell'ambito della produzione lattiero-casearia

Per la prima volta in un disegno interregionale, Liguria, Piemonte e Lombardia uniscono il mondo dell’agrifood con quello del turismo esperienziale, con lo scopo di coniugare la celebre competizione ciclistica con lo stesso itinerario dedicato alla scoperta delle tipicità enogastronomiche e artigianali dei territori attraversati dalla leggendaria corsa.

L'azienda Alberti ha aderito al progetto offrendo un'esperienza speciale attraverso una visita guidata nella propria struttura.

Il percorso partirà con la visione di un video esplicativo sul ciclo del latte nella sala Alby. Saranno poi illustrate le proprietà di questo importantissimo alimento ed il percorso di trasformazione dalla mungitura al confezionamento, cui seguirà la visita guidata al reparto produttivo e l’incontro finale con la responsabile del Controllo Qualità, che svelerà ogni segreto sul mondo del latte.

Mercoledì scorso a Villa Ormond a Sanremo, la Latte Alberti, insieme ad altre 172 aziende di Imperia e Savona, ha ricevuto dall’Assessore Regionale al Turismo Gianni Berrino, dal commissario dell’Agenzia in Liguria Carlo Fidanza e dal Vice Presidente della Camera di Commercio Enrico Lupi, l'attestato di partecipazione, la targa e le vetrofanie per aver aderito all'iniziativa mettendo a disposizione il proprio laboratorio produttivo.

Matteo Alberti in merito al progetto ha così dichiarato: "La valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche tipiche dei nostri territori e la presentazione di una valida offerta di turismo esperienziale sono stati il punto di forza di questo progetto, che noi come Azienda abbiamo pienamente condiviso. Offrire la possibilità di un’esperienza in prima persona nei nostri laboratori ci permetterà di far conoscere ai visitatori il processo produttivo del latte e l’attenzione che dedichiamo ogni giorno alla qualità e alla genuinità del prodotto”.



Maurizio Losorgio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium