/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | 15 marzo 2018, 19:02

Bordighera: mostra di Monet e Piano d’azione per l’energia sostenibile al centro del Consiglio comunale della città delle palme

Tra i punti chiave al centro della discussione sicuramente l’accordo collaborativo tra i comuni di Bordighera e Dolceacqua per l’allestimento della mostra su Monet. Alla discussione hanno preso parte anche il Sindaco Fulvio Gazzola e il curatore Jean Aldo Herlaut.

Bordighera: mostra di Monet e Piano d’azione per l’energia sostenibile al centro del Consiglio comunale della città delle palme

Penultimo Consiglio comunale per la città delle Palme, prima delle elezioni amministrative. Questa sera nella Sala Rossa di Palazzo del Parco Giunta e consiglieri di maggioranza e minoranza si sono riuniti per discutere i punti all'ordine del giorno. 

Tra i punti chiave al centro della discussione sicuramente l’accordo collaborativo tra i comuni di Bordighera e Dolceacqua per l’allestimento della mostra su Monet. Alla discussione hanno preso parte anche il Sindaco Fulvio Gazzola e il curatore Jean Aldo Herlaut. Proprio su questo punto si sono accesi un po’ gli animi, soprattutto da parte della minoranza che ha evidenziato, tra le altre cose, la mancata presenza di un dettagliato piano finanziario. 

Grande soddisfazione in merito a questa collaborazione fra i due comuni ha espresso, invece, il Sindaco di Dolceacqua, Fulvio Gazzola e il curatore Herlaut: “Vogliamo coinvolgere in questo progetto tutto il territorio - hanno detto - il nostro desiderio è quello di avere una ricaduta positiva sull’intero comprensorio. Questa mostra rappresenta un momento storico, l’investimento pubblico e privato che verrà fatto porterà a buon fine questa iniziativa e permetterà di avere due luoghi che potranno ospitare più facilmente mostre nel prossimo futuro.” 

Parere favorevole è stato inoltre espresso dal Consiglio comunale in merito al Piano d’azione per l’energia sostenibile di cui la città di Bordighera si adotterà, come previsto dalla Comunità Europea. In questo modo il comune si impegna a garantire una riduzione di CO2 attraverso una dettagliata mappa del territorio che è stata redatta sulla base del livello dei consumi energetici. Nel piano vengono indicate tutte le azioni che dovranno essere attuate nei prossimi anni per avviare una costante riduzione delle emissioni di anidride carbonica. 

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium