/ Cronaca

Cronaca | 15 marzo 2018, 17:19

Imperia: stipulavano polizze auto a finti imperiesi, residenti a Napoli e a Bari. A processo due agenti e nove clienti

I fatti risalgono al 2012. L’udienza di questa mattina è stata rinviata al prossimo 11 ottobre a causa dell’assenza di alcuni testimoni. Prima di arrivare alla sentenza, mancano l’audizione dei testi della difesa, l’esame di uno degli imputati e la discussione

Imperia: stipulavano polizze auto a finti imperiesi, residenti a Napoli e a Bari. A processo due agenti e nove clienti

Facevano credere all’assicurazione Allianz, di stipulare polizze auto a persone residenti nell’entroterra imperiese, ma in realtà questi provenivano da zone del sud Italia, in particolare dalle province di Napoli e Bari, dove il costo di una polizza contro il furto è decisamente maggiore.

Nei guai sono finiti due agenti dell’assicurazione, Angelo Iossa e Maurizio Rittore, rispettivamente di Napoli e di Imperia. Con loro a processo anche i clienti, finti imperiesi: Pasquale Girone, Giuseppe Capano, Raffaella Sacco, Anna Capasso, Marco Marfè, Giovanni e Simona Piccirillo, Stefano Coppola e Daniela Marino.

I fatti risalgono al 2012. L’udienza di questa mattina è stata rinviata al prossimo 11 ottobre a causa dell’assenza di alcuni testimoni. Prima di arrivare alla sentenza, mancano l’audizione dei testi della difesa, l’esame di uno degli imputati e la discussione.

Gli imputati sono difesi dagli avvocati Renato Giannelli, Paolo Zaccardi, Renato Di Lorenzo, Antonio Pelliccia, Tania Dimarcoberardino, Gaetano Piermatteo e Simona Urso. L’assicurazione Allianz si è costituita parte civile.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium